La Posta
LUGANO
14.03.2017 - 09:310

Una prima Svizzera: il sangue arriverà in ospedale con i droni

A partire dal 2018 la Posta introdurrà voli regolari per il trasporto più rapido ed efficiente di campioni di laboratorio

LUGANO - Evitare il traffico cittadino per il trasporto di campioni di laboratorio? Ecco che nei nostri cieli stanno per arrivare i droni: a partire dal 2018 effettueranno consegne regolari tra le due strutture luganesi dell’Ente ospedaliero cantonale. I primi voli di prova saranno effettuati già nelle prossime settimane.

Dopo aver verificato per la prima volta nell’estate del 2015 insieme al produttore di droni Matternet la possibilità di impiegare questo strumento nell’ambito della logistica, la Posta compie dunque ora un passo in avanti avviando una fase di test per una prima applicazione commerciale in collaborazione con l’EOC. In futuro lo scambio di campioni di laboratorio tra i due ospedali dell’EOC a Lugano (l’Ospedale Italiano e l’Ospedale Civico) sarà garantito da voli regolari di droni, con l’obiettivo di trasportare i campioni in modo più rapido ed efficiente.

A oggi la Posta prevede che l’utilizzo regolare di droni tra i due ospedali diventerà una prassi quotidiana a partire dal 2018. Fino ad allora il drone dovrà dimostrare di soddisfare tutti gli elevati requisiti in materia di sicurezza, idoneità pratica e affidabilità. Nel corso delle prossime settimane il drone e le sue componenti di sicurezza saranno sottoposti a verifica da parte dell’Ufficio federale dell’aviazione civile (UFAC). Avranno poi luogo i primi voli di prova a Lugano, sempre che le condizioni meteorologiche consentano un volo sicuro. Sarà impiegato un moderno drone di consegna prodotto dall’azienda Matternet. Una volta ottenute le autorizzazioni necessarie, i partner coinvolti presenteranno ufficialmente il progetto e il drone in occasione di un evento per i media che si terrà a Lugano.

11 mesi fa «I droni disturbano gli animali in montagna»
2 anni fa Ecco i "postini volanti"
Commenti
 
chiodone50 9 mesi fa su tio
I droni più moderni hanno un paracadute
Frankeat 9 mesi fa su tio
Mamma mia che popolo di brontoloni!
Matto04 9 mesi fa su tio
@Frankeat condivido. ;))
ZetaCrea 9 mesi fa su tio
..un nuovo tiro al bersaglio
vulpus 9 mesi fa su tio
È una vergogna. A parte altri posti di lavoro che andranno persi, ma questa sembra veramente una idea deleteria::questi aggeggi come tutte le cose automatiche sono stupidi e non ragionano se non in funzione di una programmazionepreventiva. Se una persona parte da un ospedale per portare un campione all'altro se ha un problema riesce in tutti i casi ad ovviarne . Se uno di questi volanti ha un problema tutto va perso. Chi lo ha spedito e chi lo dovrebbe ricevere saranno lì con il naso all'insù per capire dove sia andato. E se un paziente fosse dipendente da un trasporto del genere, compromessa potrebbe essere la sua salute. Senza dimenticare che in zona volano elicotteri si civili che della REGA. È ora di dire basta a queste trovate per il bene e la sicurezza di tutti.
limortaccituoi 9 mesi fa su tio
@vulpus Dicevano la stessa cosa dei telefoni, delle macchine, dei computer, dei frigoriferi, degli ascensori, dei vaccini,eccetera eccetera. Tutti coloro che nella storia, anche in buona fede, si sono opposti al progresso hanno sempre perso. È una battaglia persa in partenza.
vulpus 9 mesi fa su tio
@limortaccituoi Se questo lo chiami progresso pori nüm
Matto04 9 mesi fa su tio
@vulpus se non è progresso questo ... Se seguisse solo minimamente saprebbe che con i droni, un domani, si distribuirà la posta in zone discoste. I postali viaggeranno senza conducente e altre cosa ancora. ma il progresso certo, non è per tutti. ok. allora anche nella medicina però. tumori e operazioni a distanza o fatte con dei robot ... non dovremmo più farne. non dovremmo nemmeno farci operare con tecniche non invasive, i tumori dovrebbero essere operato tutti e aprire i pazienti come 50 anni fa...suvvia, dai ragioniamo un attimo !
Tex85 9 mesi fa su tio
Da oggi, tutti con il casco!!!
chiodone50 9 mesi fa su tio
i droni possono seguire un percorso prestabilito al mm, l'unico problema saranno le giornate di vento, la pioggia, la neve, inquina meno di un veicolo a benzina, il rumore lo si avverte solo in decollo e all'atterraggio, vuoi mettere con l'aeroporto di Agno ? Il problema ci sarà se i droni diventeranno centinaia allora bisognerà lavorare di sensori, oggi si può !
SosPettOso 9 mesi fa su tio
Quanto costa un drone con una simile affidabilità? ..e chi lo guida? Uno scooter elettrico puo' guidarlo chiunque, anche un "servizio civile" che non costa praticamente nulla. Prima di rendere definitivo il servizio sarà il caso di mandare i responsabili a fare un check-up nella sede di Mendrisio....
navy 9 mesi fa su tio
@SosPettOso Ma quale pesce d'aprile?!?! E' già stato appaltato tutto.....senza concorso e con fette di salame sugli occhi (anzi sulle pale dei droni) a modi ARGO........ :-)
Cleofe 9 mesi fa su tio
MI RACCOMANDO, diamo l'appalto di questo servizio a "AIRNAPOLI 2"
navy 9 mesi fa su tio
Ottimo! Così arriveranno più in fretta a destinazione. Poi, in caso di errore in laboratorio, sarà colpa di......NESSUNO. Sarà colpa di tutti e, pertanto, di nessuno.......
tip75 9 mesi fa su tio
senza considerare il rumore in più...bah non si può far due chiacchiere all'aperto, non si può tagliare l'erba la domenica ma in compenso...
tip75 9 mesi fa su tio
poi magari li prendiamo in testa o nei reattori di qualche aereo...che idee
Matto04 9 mesi fa su tio
@tip75 sì perché gli aerei volano a 200 M d'altezza ... ma pur di rompere ...
USS Cole 9 mesi fa su tio
Bene, speriamo che non ci siano intoppi!!!
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
droni
lugano
drone
voli
campioni
ospedale
posta
laboratorio
campioni laboratorio
ULTIME NOTIZIE Ticino
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-15 07:19:02 | 91.208.130.86