tipress
TICINO
15.09.2016 - 12:220

Denunciati i giornalisti del Caffè

La clinica Sant'Anna ha sporto denuncia contro il settimanale che ha scoperchiato il "caso Rey"

SORENGO - Nuovi strascichi giudiziari nel "caso Rey". Nel corso di una conferenza stampa tenutasi questa mattina presso la Clinica Sant'Anna di Sorengo, l'azienda sanitaria ha reso noto di avere sporto denuncia contro i giornalisti del settimanale "Il Caffè" che hanno sollevato la vicenda dell'errore medico costato l'amputazione di due seni a una paziente, nel 2014.

Fuga di notizie - La donna, come riferito dal domenicale settimana scorsa, ha ricevuto un risarcimento di 280mila franchi. L'accusa nei confronti del settimanale, ora, è di diffamazione e denigrazione. Una seconda querela, questa volta contro ignoti, è stata annunciata sempre dalla Clinica per violazione del segreto medico.

«Pubblicati documenti riservati» - Il caso, ricordiamo, è stato sollevato dal "Caffè" in una serie di inchieste giornalistiche. «Un accanimento ingiustificato» secondo l'amministratore delegato della Sant'Anna Fulvio Pelli. All'interno di diversi servizi, ha aggiunto il legale della Clinica Edy Salmina, i giornalisti del settimanale «hanno pubblicato verbali e atti amministrativi, comunicazioni interne assolutamente riservate». Toccherà ora alla Procura identificare e perseguire le fonti della fuga di documenti, di cui i giornalisti sono venuti in possesso. 

 

 

 

1 anno fa Sant’Anna: un silenzio durato 4 mesi
1 anno fa «Sapevamo che la strada per la verità sarebbe stata lunga»
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
giornalisti
caffé
settimanale
sant
denuncia
sant anna
anna
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-23 10:14:45 | 91.208.130.87