Da sinistra: Saheb Ghalandari e Sadiq Arabzade (Foto: P.M./Tio)
LOCARNO
10.06.2016 - 06:070

«Siamo fuggiti dall’orrore, ora cerchiamo un lavoro»

La terribile storia di due profughi afghani evidenzia un problema in espansione nella Svizzera italiana: sono ben 700 i rifugiati che sognano un impiego, ed è una cifra record.

LOCARNO - Saheb Ghalandari, 24 anni, ex pastore di pecore e artigiano. Sadiq Arabzade, classe 1975, ex impiegato in un ristorante e operaio. Entrambi fuggiti dalla guerra in Afghanistan. Entrambi alla ricerca di una seconda possibilità, anche dal punto di vista professionale. Esplode nella Svizzera italiana il numero di rifugiati che cercano un lavoro. Gli incarti nelle quattro sedi del Programma di integrazione cantonale di SOS Ticino sono ben 700. «È il numero più alto mai registrato finora – evidenzia Michela Melera, coordinatrice del servizio In-Lav –. E non è facile piazzare queste persone».

Situazioni disperate - Un accompagnamento formativo e lavorativo per stranieri con ammissione provvisoria F o con statuto riconosciuto, F o B. SOS Ticino si occupa di eritrei, siriani, somali, iraniani… E, appunto, afghani. «Sono giovane – dice Saheb –, sono in Svizzera da quasi tre anni. Ho tanta voglia di mettermi in gioco. Anche perché in Afghanistan ho mia madre gravemente malata. Mi piacerebbe riuscire a inviarle qualche soldo. Senza lavoro è impossibile. Mi sono sforzato di imparare bene l’italiano, sono andato a scuola, ora sono pronto». 

Il problema della lingua - «Non tutti i datori di lavoro – riprende Melera – vogliono formare apprendisti che hanno un’età fuori dal normale». Su 700 “rifugiati” annunciati al servizio, sono 423  le persone che potrebbero lavorare. «Le altre vivono situazioni particolari. In alcuni casi hanno problemi di salute o si tratta di donne con bambini piccoli. Di queste 423, molte sono ancora nella fase dell’apprendimento dell’italiano. Realisticamente le persone pronte per lavorare sono circa 180».

Vergogna - Tra i rifugiati pronti per lanciarsi nel mercato del lavoro ci sono Saheb e Sadiq, che partecipano saltuariamente a corsi di lingua e a stage nelle aziende. I settori più gettonati da In-Lav sono quelli dell’agricoltura, dell’edilizia, della ristorazione, della pulizia. «Siamo persone abituate a lavorare – sussurra Sadiq –. Io sono sposato e ho quattro figli. È brutto farsi mantenere dallo Stato. Mi vergogno a stare a casa. Vorrei potermi comportare da uomo, mantenere la mia famiglia senza aiuti».

Bombe - Sadiq racconta di essere scappato da Kabul a causa di grossi problemi con i talebani. «Laggiù avevamo i nostri campi. Stavamo abbastanza bene. Ma la situazione era diventata terribile. Ancora oggi faccio fatica a dormire di notte. Penso alle bombe che esplodevano e alle persone che si trovavano fatte a pezzi per strada».

Cattivi pensieri - Saheb annuisce guardando nel vuoto. E aggiunge: «Siamo arrivati in Svizzera facendo un lungo viaggio. A piedi o nascosti nei camion. Qui si sta bene. Ma mi sento comunque come in una prigione. Ho sempre lavorato, sono abituato a muovermi. Stare a casa a fare niente mi fa stare male, il mio cervello si riempie di cattivi pensieri. Ora ho un permesso F. Se non riesco a trovare un lavoro, non riuscirò mai ad avere il permesso B. E oltre a non potere inviare soldi a mia mamma, non potrò mai tornare a trovarla. Perché chi ha il permesso F non si può muovere dalla Svizzera». 

Sogni - Il giovane afghano rivela di avere un sogno: fare il pittore. «Anche se poi – ammette – in questo momento va bene qualsiasi tipo di mestiere. Certo, fare un apprendistato sarebbe bello». «Per gli apprendistati – sottolinea Melera – puntiamo un po’ su tutti i settori. Permettiamo ai nostri utenti di farsi conoscere, di fare esperienze. Però dobbiamo confrontarci con la grande concorrenza di servizi che come il nostro si occupano di collocamento».

La percentuale di riuscita - Ma qual è la percentuale di riuscita di In-Lav? Melera è chiara. «Noi possiamo fare una parte di percorso insieme ai nostri utenti, ma la motivazione, l’impegno e le capacità lavorative della persona che cerca collocamento sono indispensabili. Per i giovani in genere pensiamo ad un apprendistato. Lo scorso anno gli inserimenti che abbiamo effettuato sono stati poco meno un centinaio. In quasi la metà dei casi sono stati stipulati contratti di tirocinio». 

Commenti
 
nordico 1 anno fa su tio
Sono nati in un paese musulmano, hanno ricevuto un'educazione musulmana, vivono (vivevano) in un paese in guerra, una guerra fra musulmani, causata proprio dalla loro religione. Ora arrivano da noi, ci portano le loro braccia per lavorare, ma anche la loro cultura musulmana. La nostra cultura serve solo per guadagnare i soldi per vivere, ma non l'assorbiranno mai. Quando il loro numero sarà sufficiente inizieranno le rivendicazioni per vivere secondo i loro usi, costumi e leggi religiose, proprio quelle leggi che hanno infiammato le guerre nel loro paese dal quale sono fuggiti. Il problema è che non si rendono conto della loro complicità nel cercare di trasformare la nostra società liberale in un'altra, chiusa, retrograda, dove ognuno è prigioniero della religione. Non sto facendo un processo alle intenzioni, mi basta guardare ciò che sta succedendo in Francia. Grazie, sig.ra Merkel!
mgk 1 anno fa su tio
Ma i gay dovrebbero essere piu preoccupati
GIGETTO 1 anno fa su tio
Et voila....altri due ad ingrassare le fila dei futuri mantenuti socialmente (diso, assistenza, AI, sussidi, etc. etc.) da parte di mamma Elvezia!!
Deborah Peverada 1 anno fa su fb
A me sale la rabbia. TIO DEDICA PARTE DEL TUO GIORNALISMO A PARLARE DEL TICINESE che qui a furia di fare carità chi ci rimette siamo noi!!! Pure io cerco lavoro.... pure io vorrei fare dei corsi pagati e avere una pagina Che metta il mio nome è che cerco lavoro!!!! Basta sempre e solo pubblicare articoli che parlano di tutto fuor che noi!!!
Fabio Belicchi 1 anno fa su fb
Fora di ball...
Jorge Ramos 1 anno fa su fb
Ok in cerca di lavoro e di una vita migliore, va bene....ma uno dei 2 andava in palestra con me...non avendo un lavoro, e non pagando un abbonamento...... fatte voi....
Emmanuela Scarmignan 1 anno fa su fb
A leggere c'è da aver paura..... Buona Domenica ...."perfetti" .
Mr Network 1 anno fa su fb
Se ti permetti di dire qualcosa contro queste persone sei razzista, se dici che è giusto aiutarli ti insultano perchè il lavoro lo vogliono anche i Ticinesi. Mettiti dalla parte che preferisci, tanto insulti li andrai sempre a prendere. Una cosa è certa, sta storia del "razzista" sta diventando ridicola e si sta esagerando con la gente che arriva nel nostro paese !
Daniele Lampis 1 anno fa su fb
Mettetevi in fila dietro tutti gli Italiani!!!
Moreno Antonini 1 anno fa su fb
Noi dobbiamo sopportare tutto e tutti e se non abbiamo lavoro sono cavoli amari...
Riccardo Reina 1 anno fa su fb
Se avessero messo come foto i due profughi con un curriculum in mano di fronte all'ufficio del lavoro e non comodamente seduti su una panchina del parco forse qualcuno li avrebbe già contattati... ma va bene così...
Sissy Wittelsbach 1 anno fa su fb
e come la mettiamo con il lavoro dei ticinesi che ne hanno bisogno per la famiglia e non hanno alle spalle croce rossa ecc???
Miry Dora 1 anno fa su fb
Si certo!!! Non lo abbiamo nemmeno noi il lavoro Cosa cavolo cercate in Svizzera
Tiziano Belusconi 1 anno fa su fb
Solito articoletto di regime pro ( falsi ) asilanti, in cui si racconta la favoletta che questi vogliono lavorare.....
Emmanuela Scarmignan 1 anno fa su fb
????kkķkkk. SIIIII io io io ...
Laura Lucini 1 anno fa su fb
30 anni, svizzera, non sono profuga e cerco un lavoro anch'io. Siam tutti sulla stessa barca...
Beatriz Medina 1 anno fa su fb
Vorrei fare una riflessione. Sono spagnola, dopo essermi laureata in economia nel periodo economicamente più brutto degli ultimi 30 anni non trovavo lavoro. Per cui ho deciso di fare valigie e provare fortuna lontano da casa. Prima di tutto, non è bello per nessuno lasciare il proprio paese da sola e lasciare tutto alle spalle (ovviamente quando non è in guerra), dopo vivere e lavorare in altri due nazioni ed imparare le loro lingue sono finita qui in Svizzera circa 2 anni fa dopo avere spesso i pochi risparmi che avevo in prendere una camera d'albergo per fare una prima valutazione della situazione mesi prima, stampare 500 cv e camminare sotto il freddo un sacco di ore al giorno per consegnare cv in diversi cantoni. MAI ho nemmeno richiesto un aiuto sociale. Finché ho mani per lavorare me la sono sempre cavata fortunatamente. Un giorno mi hanno chiamato per iniziare a lavorare qui ed ho dovuto trasferirmi in 2 giorni. Dal giorno in qui sono arrivata ed ho firmato il contratto dopo fare un periodo di prova ho pagato tasse, billag, assicurazione, biglietto per la autostrada ecc ecc come tutti voi e come è giusto che sia. Faccio la spesa in Ticino ed quando ho potuto ho comprato una macchina di seconda mano ad un ragazzo ticinese. Ho imparato la lingua, ho adattato le mie abitudini a quelle svizzere perché capisco che io qui sono ospite e per ciò io mi devo adattare al mio nuovo intorno e non al contrario. Il punto è che io ho trovato gente di tutti i tipi, però una parte della gente che ho incontrato ti disprezza solo perché dall'accento si sente che non sono ticinese. Non sanno la mia storia, non sanno la mia vita, non sanno che io darei volentieri tutto per poter tornare a casa in futuro (mi piace molto la Svizzera ma non è casa mia) semplicemente dall'accento giudicano che sei frontaliere o che stai rubando il lavoro agli altri. Ditemi, io devo scusarmi perché quel giorno e dopo tanto sacrificio il telefono ha squillato perché qualcuno di una azienda Svizzera ha pensato che magari valeva la pena darmi una chance? Perché trattare a tutte le persone uguali quando è ovvio che non tutti siamo così? E per ultimo aggiungere che anch'io una volta la pensavo come tanti di voi, soltanto 10-12 anni fa Spagna aveva una tassa di disoccupazione del 3%... Tutti vivevamo benissimo belli comodi. Peccato che pochi anni dopo è saltato tutto. La ruota e la economia gira per tutti, capisco che volete proteggere quello che è vostro e per quello che avete lavorato (lo farei anch'io al posto vostro) ma non si sa mai a chi avremo bisogno di chiedere aiuto in futuro. Scusate se sono prolissa, e grazie se qualcuno arriva a leggere fino alla fine. Volevo soltanto condividere questa riflessione con voi. Buona giornata a tutti.
Laura Lucini 1 anno fa su fb
Sei una tosta, brava! Il discorso che si vuole dire penso sia il fatto che il canton Ticino, cantone piccolo e dove rispetto al resto della Svizzera siamo una minoranza per via della lingua italiana. Abbiamo questo grosso problema del dumping salariale visto che siamo a pochi km di distanza con l'Italia e dove i frontalieri si accontentano di 2'000 Fr al mese perché quei soldi in Italia se li sognano! Questa purtroppo è una realtà. Il punto è: Perché io, nata e cresciuta in svizzera, ho fatto le scuole qui, ho i miei amici e famigliari qui devo fare così fatica a trovare un posto di lavoro ricevere continue porte in facce ecc. Mi sto guardando anche in svizzera tedesca e francese visto che il mercato è un po' più ampio comunque. Il costo della vita in Svizzera è cara, questo lo sanno tutti, NON posso abbassarmi a prendere uno stipendio che offrono a un frontaliere per esempio. Tutti dovrebbero aver diritto a un lavoro e a una vita dignitosa! Auguro a questi profughi di trovarlo un lavoro non fraintendere,come lo auguro a me e a tutti gli altri che un lavoro lo cercano davvero. Comunque hai scelto una bella città! Lugano è sempre Lugano! ;-)
Beatriz Medina 1 anno fa su fb
Laura Lucini sono pienamente d'accordo riguardo il discorso dei frontalieri. E capisco che questo crea disaggio qui per tutti noi. Tuttavia se tutti noi fossimo nei loro panni magari avremo fatto la stessa cosa. Il mio discorso è che la colpa non è di chi approfitta della situazione ma da chi offre la possibilità di farlo. In questo caso del governo che permette questo tipo di contratti. ?
Sebastian Ordas 1 anno fa su fb
In tutti i paesi non comanda il governo ma comanda chi fa girare i soldi.. Quindi non cambierà mai niente ma la colpa è sempre nostra xke alla fine parliamo parliamo ogni tanto votiamo e poi baio alla prossima...
Veronica Shovel 1 anno fa su fb
??????????
Alice Gatti 1 anno fa su fb
Programma di integrazione cantonale di SOS Ticino ... servizio In-Lav ... per il businnes dell'integrazione il lavoro non manca :)
Donato Manetti 1 anno fa su fb
E...quasi tutti ps o di sinistra
Alice Gatti 1 anno fa su fb
Poi si capisce perché il PS tiene tanto agli asilanti :)
Emmanuela Scarmignan 1 anno fa su fb
Sì può integrare panna con maionese. ....allora? Illusioni.
Anna Bellini 1 anno fa su fb
Che tristezza! Si parla di persone che hanno visto i propri amici, parenti, donne, vecchi e bambini dilaniati dalle bombe ed ecco saltar fuori i soliti "altruisti" col solito argomento: "E chi aiuta noi?". Roba quasi da augurarvi di soffrire le loro medesime sofferenze per vedere se ancora avreste il coraggio di mettere tutto sullo stesso livello come state facendo... :/ Fatto sta che questi due poveracci non stanno dicendo "ESIGIAMO di lavorare!", né stanno cercando di rubare il lavoro A NESSUNO: dicono solo come si sentono e che preferirebbero lavorare, contribuire, aiutare chi sta cercando di aiutarli... C'è chi, come loro, che pur nella sfortuna più nera dimostra una grande dignità e chi, come voi, che pur nella fortuna di vivere in un Paese come il nostro, dimostra solo la un'immensa pochezza. Mio nonno diceva: "Sa ved che t'e mai visct la guèra!"... Si riferiva ad altro ma direi proprio che il modo di dire valga perfettamente anche in questi casi!!!
Linda Rimoldi 1 anno fa su fb
Patrick, sei un grande, che tristezza certi commenti però..
Cuore Orrore 1 anno fa su fb
Linda Rimoldi, alcune persone mi fanno vergognare di essere ticinese...
Linda Rimoldi 1 anno fa su fb
Ormai non so se ha senso sapere come sono le persone a dipendenza del luogo di provenienza. Persone come te ce ne sono dappertutto ma anche quelle non accoglienti e chiuse. Sono sicura che ci saranno persone che cambieranno idea, anche grazie alle tue riflessioni. Io ci lavoro con i migranti, tra qui molti rifugiati, e le persone che la pensano come noi sono tante anche in Ticino. Ti abbraccio
roma 1 anno fa su tio
...spiace doverlo dire ma non si riesce a trovare posti di apprendistato per nostri ragazzi e posti di lavoro per i nostri disoccupati, quindi, ritengo che la cosa migliore da fare per questi signori è accettare la faccenda così com'è oppure se da noi si sentono in prigione fare ritorno a casa.
Liliane Mottaz 1 anno fa su fb
Se i nostri non trovano un lavoro e che chi lo cerca veramente viene alla fine disoccupazione umiliato di finire in assistenza sarebbe il colmo che loro lo trovino prima
Tobias Paris 1 anno fa su fb
Arrangiatevi pf
Maliq Sula 1 anno fa su fb
Anch io cerco lavoro e son qua da 25 anni
Daniele PullsWoods 1 anno fa su fb
Anche i ticinesi cercano lavori quindi prima i nostri
Jonny Ilguardonedue 1 anno fa su fb
Cerco anche io un lavoro! Scappo dall'Italia! Ma mi sa che avranno più fortuna loro.
Emmanuela Scarmignan 1 anno fa su fb
Contaci. Purtroppo Sì.
Hamed Alamzade 1 anno fa su fb
Anche io sono da 6 anni qua sto cercando un lavoro ho fatto un sacco di stage gratis senza niente invece si prendano noi che paghiamo tassa affitto casa mlatia e tutti in genere prendano una frontaliere che lavorano qua spende tutti il suo paese, adesso veramente sto male sempre a casa non c'è lavoro speriamo a tutti che viviamo qua troviamo lavoro.
Alberto Bianchi 1 anno fa su fb
In italia danno anche la paghetta, voi che siete ricchi potreste fare meglio!
Emmanuela Scarmignan 1 anno fa su fb
Bravo....va che gl'e la danno qua.e anche meglio di quello che prendono i vostri pensionati
Alberto Bianchi 1 anno fa su fb
Bene, 2.500 CHF andrebbero bene!
Jorge Ramos 1 anno fa su fb
Sei sempre libero di dargliela tu......
Alberto Bianchi 1 anno fa su fb
io sono povero, ho solo euro ...
Angela Paulino 1 anno fa su fb
Vergognatevi di certi commenti,razzisti.
Alberto Bianchi 1 anno fa su fb
? hanno ragione, adesso dategli una casa, un lavoro, 10 ingressi omaggio al bordello e uno smartphone con tutto illimitato. Così porteranno i compaesani e sarete di più! ?
Emmanuela Scarmignan 1 anno fa su fb
Esatto. E non c'è da ridere xchè e così che và x davvero.
Deborah Peverada 1 anno fa su fb
Scusa me queste cose già le hanno!!!
Grace Rota 1 anno fa su fb
Purtroppo quanti Svizzeri o Domiciliati sognano un lavoro ? specialmente i giovani perciò mi dispiace ma prima i nostri che pagano tasse, assicurazioni e tutto il resto, quando voi rifugiati non pagate un centesimo ??
Deborah Peverada 1 anno fa su fb
Appunto!
Melanie Peverada 1 anno fa su fb
eh certo... non bastano i frontalieri...ora pure la concorrenza che arriva dai paesi in guerra dobbiamo sopportare?
Ivan Tti 1 anno fa su fb
Noi dobbiamo aiutare tutti,se non lo facciamo siamo Razzisti e veniamo giudicati,ma chi aiuta noi? oltre aiutare,ci facciamo sputare addosso criticare la nostra cultura etc etc etc abbiamo parlato mille volte di questi problemi.IL DISCORSO E'QUANDO IL VASO E'PIENO L'ACQUA TRABOCCA...SFORZA SFORZA SFORZA ED IL VASO SI ROMPE.....INEVITABILE PRIMA O POI.
Kevin Maggett 1 anno fa su fb
Giustisim
Deborah Peverada 1 anno fa su fb
curzio 1 anno fa su tio
E per i nostri giovani che cercano un apprendistato.... non c'è nessuna commissione che si affanna per piazzarli. Essere svizzeri porta solo svantaggi in questo paese!
leopoldo 1 anno fa su tio
@curzio grande verita
MIM 1 anno fa su tio
@curzio Concordo
Thor61 1 anno fa su tio
@curzio Tieni presente che se importi la manovalanza, questi ultimi NON sono autorizzati ad insegnare in Svizzera e quindi nemmeno i ragazzi potranno più fare apprendistato. Una volta in ogni negozio c'era un apposito bollino per gli apprendisti, oggi NON NE VEDI più nemmeno uno esposto. Credo che l'attuale andazzo è a livello europeo, non solo nostro, noi potremmo ridurne gli effetti non essendo UE, purtroppo il CF segue la linea guida dell'UE a tendenza sinistroide e i risultati migliori li avremo tra pochi anni.
Roby Sky 1 anno fa su fb
Anche io cerco un lavoro Nata e cresciuta a Lugano Come la mettiamo?! Per quanto mi dispiace x loro ma io guardo x me stessa!
Carla Bühler-De Jesus 1 anno fa su fb
Siamo in tanti. ?
Roby Sky 1 anno fa su fb
Lo so e non è colpa nostra
wind24 1 anno fa su tio
i paesi confinanti o più vicini sia di distanza e cultura, paesi ricchi grazie all'oro nero, di profughi, immigrati e asilanti non ne vogliono sapere, zero assoluto, ma l'Europa li accoglie e li sostiene volentieri, pori nüm...
mgk 1 anno fa su tio
1 Anno poi AI
Cleofe 1 anno fa su tio
@mgk anche meno :-)
mgk 1 anno fa su tio
@Cleofe Che pessimismo:-)
Cuore Orrore 1 anno fa su fb
Come è possibile che di fronte a un articolo del genere, ci siano persone che commentano "eh ma ci sono anche tanti ticinesi che cercano un posto di lavoro"...? L'articolo racconta semplicemente un fenomeno reale, in aumento in Ticino. Ma si riferisce anche all'orrore con la "o" maiuscola. Qui siamo di fronte a un dramma vero. Non alle cavolate materiali con cui siamo confrontati noi svizzeri... Andate avanti così, continuate pure a pensare che le bombe e la guerra siano solo "cose che si vedono in televisione"... Altri hanno commentato: "Prima i nostri!". Ma cosa c'entra con l'articolo? L'avete letto bene? Avete cercato di andare oltre i luoghi comuni e provare per un attimo a capire che razza di vita stanno facendo altri esseri umani in carne e ossa come voi? State tranquilli, quei due ragazzi seduti sulla panchina non vi porteranno mai via il pane di bocca. L'articolo dovrebbe almeno farci capire quanto siamo privilegiati e quanto poco siamo grati alla vita anche solo per poterci alzare al mattino senza le bombe che ci esplodono a dieci metri da casa. Il fatto di essere nati in un Paese evoluto e civile come la Svizzera non è una cosa che ci siamo meritati. Ci è semplicemente accaduta. Siamo stati fortunati, contrariamente ad altri.
Ivan Tti 1 anno fa su fb
il dramma e l'orrore di queste persono non lo nega nessuno,ma e'facile poi dire adesso voglio lavorare,lo dicono tutti appena arrivano,ma poi quando scoprono il sistema e come usarlo.......basta con questa falsa ipocrisia,noi facciamo il nostro,ma da soli non possiamo salvare il mondo,purtroppo da anni al posto di aiutare,ci facciamo rovinare,cosi un giorno saremo messi talmente male da non poter aiutare nessuno,e vedremo chi ci tendera'la mano.Incominciamo veramente ad aiutare questa gente a casa loro,dando solo aiuto all ultimo anello della catena non si risolvera'mai nulla,i problemi vanno mirati in alto,prima di arrivare a queste situazioni disperate.
Cuore Orrore 1 anno fa su fb
Ivan Tti forse non meriteresti nemmeno risposta. Dare aiuto a questa gente a casa loro? Ma sai cosa c'è a casa loro? Loro escono di casa e trovano pezzi di braccia e piedi dilaniati dalle bombe. Sono stato a casa di queste due persone per fare loro l'intervista. Ho visto immagini che ancora oggi non mi fanno dormire la notte. Al loro posto saresti scappato anche tu. Ed è normale che cerchino un lavoro. Perché si vergognano a farsi mantenere dalla Svizzera. Lo hanno detto piangendo: non vogliono pesare sulle casse dello Stato. Hanno una dignità. Molto più grande di quella di tanti ticinesi. L'articolo comunque non era finalizzato a fare trovare loro un impiego. Si voleva solo sensibilizzare i ticinesi su qualcosa che concerne tutti. Anche te, se hai una coscienza.
Pellegrini Carmen 1 anno fa su fb
Sì hai ragione ma a noi chi pensa Bob dirmi che c'è lo stato perché quello c'è solo x loro Be io ho coscienza ma perché dobbiamo essere sempre noi a a fare la differenza? Scusa ma tu pensi ai nostri che fanno di tutto z arrivare alla fine del mese?be io sono una di quelle non vado mai da nessuna parte mangiare 1 pizza forse 1 volta l'anno vestiti 1 volta ogni non so vivo con poco e rinuncio a tutto ma cosa vuoi ancora da noi io non lascio figli genitori e scappo
Cuore Orrore 1 anno fa su fb
Pellegrini Carmen : se vuoi intervisto anche te... Non c'è problema... Questo era un articolo su un tema ben definito. Ho fatto anche tanti articoli sul tema dei senza lavoro ticinesi. Io chiedo solo che non si mischi il burro con la ferrovia. Cosa c'entrano i ticinesi senza lavoro con questo articolo? Nulla.
Laura Schira 1 anno fa su fb
10 e lode per il commento!
Sissy Wittelsbach 1 anno fa su fb
Cuore Orrore sei sicuro/a di essere in chiaro sull'argomento????
Cuore Orrore 1 anno fa su fb
Sissy Wittelsbach , l'articolo l'ho scritto io e mi sono documentato in lungo e in largo. Vedi un po' te...
Manuela Decarli 1 anno fa su fb
ogni volta i commenti sono quelli che citi tu , io mi sono stancata persino di rispondere è come sbattere contro un muro
Herby Empire 1 anno fa su fb
Secondo me è tutta una strategia la guerra, non la so fa per il puro scopo di amazzare le persone così senza motivo a mio avviso 'ISIS è stato inventato per far credere al mondo che incutono timore in realtà amazzano si un paio di persone ma per far permettere a gente come quei due di scappare in Europa. Perché non c'era una volta tutto questo? Quando non c'era l'isis nessuno pensava a venire qui da noi in massa come fanno ora. Perciò sta gente qui dovrebbe starsene a casa sua al posto di simulare finte guerre (facendole credere vere) e fottendo in questo modo l'Europa. Perché qui non sono solo i ticinesi ad aver difficoltà ma vedi Italia e resto dell'Europa io fossi un datore di lavoro col cazzo che li assumerei. Obama stesso ha detto: "sono un cancro da estirpare" e stanno dando fastidio a tutti. La pietà non la puoi vedere su braccia e gambe che saltano in aria la pietà la puoi vedere se fossero stati sinceri sul fatto che non riescono ad evolversi come noi e fanno fatica a tirare avanti, ma non su questi stratagemmi del cazzo!!
Giulia Marianne Cavadini 1 anno fa su fb
Visto che scrivi articoli potresti documentarti anche sulla disoccupazione giovanile in ticino e magari cambiare qualcosa accentuando l'attenzione su questo punto critico (e magari ricevere anche un po' più di approvazione). É chiaro che i profughi vogliano riscattarsi e trovare lavoro perché il lavoro nobilita... Ma lavoro non c'é, né per chi é formato, né per chi non lo é, né tantomeno per i profughi che non conoscono le tre lingue nazionali. Poi ogni giornalista é libero di interpretare a proprio modo la realtá, ma non dovresti offenderti per l'opinione pubblica. Se invece non volevi scatenare discussioni ma mettere in luce che i profughi non sono qui per fare la bella vita ma che vorrebbero contribuire lavorando per ringraziare lo Stato che li ospita (e questo perché ricevono giá dei beni che noi cittadini otteniamo lavorando e si sentono in debito), bé questo non traspirava dalle tue righe, da come hai scritto cercano semplicemente un lavoro come tutti (salari normali e adeguati alla vita in Svizzera) e si lamentano di non poterne trovare perché non conoscono nessuna delle 3 lingue nazionali. Volevi che la gente provasse compassione? Hai completamente sbagliato il punto di vista nello scrivere l'articolo, non trasparisce alcun tipo di empatia dalle tue righe. E come giornalista, forse, sarebbe auspicabile che lo riconoscessi.
Kevin Maggett 1 anno fa su fb
Povera Svizzera!!!!
Deborah Peverada 1 anno fa su fb
Certo ma Nn vedo mai articoli dove raccontano il nostro di degrado sempre e solo gli altri! TIO CERCO LAVORO AL 50 % come Cameriera o nella vendita grazie
helveticum 1 anno fa su tio
mi spiace per loro che sono probabilmente delle brave persone con voglia di fare. Perô bisogna trovare una soluzione PRIMA I NOSTRI. Ma i nostri politici non vogliono capire che sta succedendo un gran casino a livello sociale. E molto pericoloso nel tempo. Entrano a frotte i poca vöia da lavurà che vengono dall'Africa. A decine e decine stanno arrivando i beduini invasori e gli Eritrei e compari di merenda. Hanno trovato chi li mantiene per tutta la vita. Se i nostri non lavorano non possono nemmeno pagare le tasse. E finiranno primo o poi i soldi da regalare a questa marmaglia. E dopo? Mi sembra che l' Eurafrica, (si chiama cosi vero?) è pronra a una bella guerra sociale. Sommaruga e accoliti preparatevi a prendere le legnate. Ma quelle vere!
Thor61 1 anno fa su tio
@helveticum Si vede che l'UE vuole una VERA guerra in europa, prima considerazione. La seconda è che intanto hanno già ridotto di ca.150,00CHF l'aiuto sociale agli INDIGENI in favore e quindi da dare ai FINTI CLANDESTINI, a cui vanno poi aggiunti i ca. 350 MILIONI appena approvati dal CF.
Maurizio Manzardo 1 anno fa su fb
Non ce neanche per noi
Sybilla Grob 1 anno fa su fb
Quanta umanità in alcuni di voi davvero, mi fate pena che non abbiate un briciolo di civiltà nel vostro cervello!!!!! Forse se loro vogliono lavorare è un solo un gran bene per tutti noi, non vuol dire che rubano lavoro ai ticinesi, ma bensi non dipenderebbero più dallo Stato e a questo voi non ci pensate proprio!!
Renzo Baruffaldi 1 anno fa su fb
Scusi fanno pena loro guardi i servizi che fanno in TV vivono in mezzo a spazzatura e sono giovani e forti .io ho imparato umanità a persone che rispettino anche le altre civiltà. Non sono mai andato in giro coi coltelli in tasca guai x i miei genitori .le ricordo che io a 20 ero sopra al Brennero negli alpini a difendere dagli attentati .cerchi malga sasso.li ce un po di storia .con simpatia .
Herby Empire 1 anno fa su fb
Si sì come no a lavorare perché ci puó fidare tanto di questi qui, magari quei due sono un caso isolato può anche essere vero ma vuoi vedere che molti di loro mollano subito il lavoro per dedicarsi ad altro? Perché cozioooo loro lavorano tanto nel loro paese sono ai nostri livelli in tutti i sensi uauuuuu ?
Patrick Leisi 1 anno fa su fb
Anche noi cerchiamo un lavoro e siamo sempre stati qua!!!!!
Giulia Marianne Cavadini 1 anno fa su fb
Piccolo appunto: é il sogno di tutti trovare un lavoro, anche dei ragazzi ticinesi, non solo dei profughi.
Romy Ribi 1 anno fa su fb
Certi lavori i ragazzi " ticinesi" non si abbassano a farli.
Giovanna De Monte 1 anno fa su fb
Umhhhhh sicura? O parli tanto per dire...?
Giulia Marianne Cavadini 1 anno fa su fb
Non penso proprio sai? Io ho una laurea e so 5 lingue e due inverni fa ero a pulire anche i gabinetti in un impianto sciistico, oltre a fare la barista e felicissima di avere un lavoro.... Questa cosa del "non si abbassano a fare i lavori" é una grandissima [email protected]** !!!!!! ??????
Giovanna De Monte 1 anno fa su fb
Infatti... bla bla bla. .. è ora di finirla con questa storia... mio figlio con diploma di commercio ha girato anche dagli agricoltori per fare il raccoglitore e gli hanno risposto che preferiscono lavorare con i rumeni...l'ultimo proprio a Capolago..o Riva San Vitale
Romy Ribi 1 anno fa su fb
Giovanna De Monte Ho avuto occasione di parlare con impresari e ho visto dei documentari sui cantieri ticinesi 2-3 anni fa.
Deborah Peverada 1 anno fa su fb
Il commento più bello ?????????????????????????????????
moonie 1 anno fa su tio
ma quanto potranno mai guadagnare queste persone non qualificate.. 1000 fr al mese? quanti ticinesi ci sono per questo genere di lavoro non qualificato e pronti a guadagnare così? avanti, io vorrei la lista con nomi e cognomi dove sono? chi sono ??... ma quella bella campagna dell'udc forse che seguendo annunci di assunzione proponeva ticinesi pronti ad essere assunti che fine ha fatto? chiacchiere da bar "mi spiace per voi ma è pieno di ticinesi che aspettano il lavoro che volete voi" .. ma i fatti dove sono, dove stanno sti ticinesi??
interceptors 1 anno fa su tio
@moonie Sarebbero comunque, 1000.- in che arriva dall'assistenza.
leopoldo 1 anno fa su tio
@moonie il lavoro in ticino c'é ma non per i ticinesi
luga72 1 anno fa su tio
@moonie qui ed io sarei disposto ma anche per un lavoro da 100/1500 fr mi viene risposto che sono troppo qualificato,e'questa a vera motivazione?ma par piase'.....
moonie 1 anno fa su tio
@luga72 ma che gliene frega se non sei qualificato se accetti uno stipendio simile... puoi avere pure la laurea in astrofisica ma se in quel momento a TE ticinese va bene così a loro non interessa....cià cià
moonie 1 anno fa su tio
@luga72 è scappato un non di troppo. al datore di lavoro che cerca qualcuno per pagarlo 1000/1500 fr. non gliene importa se tu sei qualificato se a te va bene si deve creare problemi lui??
Thor61 1 anno fa su tio
@moonie Scusami, ma poi ti stupisci se le persone si rivolgono all'URC o all'Ass.za sociale a fronte del lavoro e delle cifre che avete appena evidenziato?! Non l'ho fatto io un sistema finanziario MOLTO diverso dai paesi limitrofi, quindi o si parifica il tutto come gli altri stati, oppure gli stipendi per i RESIDENTI se si vogliono i soldi delle tasse DEVONO essere per forza stipendi da Svizzero e non da CLANDESTINO. P.S. Moltissimi in Svizzera NON hanno nessuna qualifica scritta e tra questi moltissimi giovani purtroppo per loro.
moonie 1 anno fa su tio
@Thor61 no non mi stupisco, mi stupisco che non capisci che tutto ciò non succede solo qui ma è un trend mondiale. a quali altri paesi ti riferisci? in germania alla gente in assistenza danno lavori da 1-2 euro l'ora, o li fai o esci dall'assistenza e non sono immigrati ma tedeschi! è tutto quanto che fa schifo ma venire a raccontare che c'è la fila di ticinesi che prenderebbe il lavoro di questi due proprio............... ma de che??
moonie 1 anno fa su tio
@interceptors sicuro, sei quel di che dici è`?
interceptors 1 anno fa su tio
@moonie "Sarebbero comunque 1000.- in meno che arrivano dall'assistenza". Avevo dimenticato il "meno"...:-)
Donato Manetti 1 anno fa su fb
Laura e nostri ticinesi tra un pó dove andranno a cercare lavoro in California a mungere mucche come tanti nostri avi?? La barca è strapiena "PRIMA I NOSTRI" poi non ci sono razzismi nelle mie paqole ma realtà! Quello che non ha fatto la politica!
Laura Schira 1 anno fa su fb
Prima i nostri sono d'accordo.. ma se i ticinesi si limitano solo al ticino... allora dovrebbero aprire un po di più le loro vedute visto che è dalle elementari che ci insegnano le tre lingue nazionali... in svizzera interna c'è bisogno di manodopera per info! Se si continua a scrivere su Facebook e sotto articoli come questi *anche io cerco lavoro e sono qua da 342343 anni..* non si va da nessuna parte.. basta lamentarsi!!
Donato Manetti 1 anno fa su fb
Eh no Laura,noi dobbiamo andare a nord a lavorare quando abbiamo 63000 frontalieri??? Ma ti senti bene chieditelo seriamente su dai!!!
Laura Schira 1 anno fa su fb
troppo facile vedere solo problemi e continuare a lamentarsi, bisogna vedere le opportunità nelle difficoltà ;)
Laura Schira 1 anno fa su fb
Al posto di stare qua a criticare gente che vorrebbe lavorare che per di più scappa da un posto di guerra, mettetevi voi nei loro panni! Fin troppo facile parlare quando si é sempre vissuto in un posto "perfetto" come la Svizzera!
Laura Schira 1 anno fa su fb
http://www.tio.ch/News/Estero/Attualita/1090222/-Hanno-dovuto-tirare-fuori-i-neonati-dalle-incubatrici-/ SOLO UN ESEMPIO ;)
Luana Riva 1 anno fa su fb
Quelli che scappano da una guerra x una vita migliore in cerca di lavoro ci sta quelli che scappano x piantare merda da noi NO, ne abbiamo già in abbondanza
Max Baka 1 anno fa su fb
Beh il punto che non siamo in loro panni e probabilmente non saremo mai. Qua c'è già poco lavoro. Poi è il problema del EU che non sta facendo assolutamente niente a cambiare la loro situazione dopo centinaia di anni quando hanno rubato loro risorse. Io questa gente qua non voglio e non ho paura di dirlo. Non è moralmente giusto però abbiamo dei limiti anche noi. Se EU e Svizzera continua a prendere rifugiati a caso finiremo male.
Romy Ribi 1 anno fa su fb
Perfetto non direi, ma hai ragione viviamo tranquilli nel nostro bel paese.
Laura Schira 1 anno fa su fb
Luana Riva e chi ha detto che tutti quelli che scappano dalla guerra piantano merda qua da noi? queste due persone VOGLIONO LAVORARE e NON SFRUTTARE LO STATO COME FANNO MOLTI SVIZZERI SCANSAFATICHE CHE VIVONO DI ASSISTENZA
Laura Schira 1 anno fa su fb
Max Baka il fatto che c'è poco posto di lavoro in ticino è vero, ma il resto della Svizzera chiede manodopera e come la mettiamo con quei ticinesi con la mentalità chiusa che si limitato a rimanere nel cantone italofono?
Nicolas Bensi 1 anno fa su fb
Sei da sposare!! Parole sante ???? grandissima
Luana Riva 1 anno fa su fb
Laura Schira rilegga il mio commento va che forse è meglio
Laura Schira 1 anno fa su fb
Luana, mentre Lei ha letto il mio?☺️
Luana Riva 1 anno fa su fb
Laura Schira è lei arrivata da me nn io da lei arrivederci
Laura Schira 1 anno fa su fb
a dire il vero è lei miss che ha risposto al mio commento :P
Sevileen Chezmoi 1 anno fa su fb
ma porco cane ... stanno li sensa lavoro ...e criticate ..azzz sono mentenuti con nostri soldi ... e li cercono lavoro e rubano il lavoro ai svizzeri :/ siete patetici !!!!!!!!
Herby Empire 1 anno fa su fb
Il patetico sei te perchè sono i nostri politici il nostro governo che gli accoglie ma la gente non li vuole perchè la gente è obbligata a pagare le tasse e i soldi non li creiamo con i fogli A4 adesso hai capito perchè ci rode il culo? bambella!!! cresci!!
Cleofe 1 anno fa su tio
ma anche a Chiasso non stanno indietro...
Cleofe 1 anno fa su tio
andate al Municipio di Lugano. pare che assumano cani e porci.
Renzo Baruffaldi 1 anno fa su fb
A Dubai ce posto a volontà ce tanto lavoro .
gabola 1 anno fa su tio
magari a 1000/1500 fr mensili....poi ci troviamo la disoccupazione in aumento....senza andare lontano anche molte persone indigene cercano lavoro,ma forse non fa piu notizia!!!
roefe 1 anno fa su tio
Ci sono anche tanti svizzeri (ticinesi) che cercano un lavoro !
Drk_ 1 anno fa su tio
@roefe esatto !!! con tanto di diploma e la lingua italiana parlata correttamente ! se dobbiamo fare un articolo per ogni ticinese che cerca lavoro ...
Svizzeraefieradiesserlo 1 anno fa su tio
Bravi, allora cerchiamo assieme.
André Ley 1 anno fa su fb
Tanti ticinesi cercano un lavoro!
navy 1 anno fa su tio
Premetto che la disperazione che porta a fuggire dal proprio paese è da condannare e, a livello internazionale, risolvere e/o quanto meno gestire. Ciò non viene fatto e tutti ne siamo a conoscenza. Geograficamente parlando mi chiedo. Come mai, visto che il loro paese di provenienza non confina direttamente con la Svizzera, vengano a chiedere rifugio e lavoro qui, anziché fermarsi in paesi molto più altisonanti a livello internazionale? Loro sono disperati e non lo metto in dubbio. I dirigenti degli altri paesi europei altisonanti sono dei parac.... ed è un dato di fatto.
Thor61 1 anno fa su tio
@navy Così si fa come negli altri paesi, introdurre mano d'opera a bassissimo costo e vedrai che nemmeno i frontalieri faranno più concorrenza, naturalmente il tutto per la felicità dei residenti in Svizzera.
Iuliana Stoian Belotti 1 anno fa su fb
Ben venuti. Ma quoa e peggio che in vostro paese. Ti fanno fuori di casa con un minorene. E ti lasano in strada . Bella svizzera.
Fabiana Vismara 1 anno fa su fb
Sarà meglio nel tuo paese dove i ragazzi vengono abbandonati per strada dove si fumano colla e altro....cos'hai da lamentarti??? La porta è sempre aperta
Anna Bellini 1 anno fa su fb
Certo che la coscienza, per non dire gratitudine, a volte pare davvero un optional......
Agnese Bernasconi 1 anno fa su fb
Cavolo....perche' non ci torni al tuo paese signora Stoian?
Paolo Baldelli 1 anno fa su fb
Azz... Quando sento parlare di gratitudine.. Vorrei sentirmelo dire quando vado a pagare gli acconti per le tasse o mentre mi arriva la decisione di tassazione... Come se uno è ospite e vive gratis in un paese... Ragionate prima di far andare la lingua, GRAZIE
Iuliana Stoian Belotti 1 anno fa su fb
Fabiana Vismara guoarda sig non lo cunosco io sono quoa a pagare le tase come tutti che vivano quoa, sono sposata e ce un figlio che va a scuola, non so che problimi ha lei, io ho chesto un aiuto a chi e umono, io vorei vedere se tati che scrivono quoa, cosa farano nell mio posto? sig , non mi lamento cello diritti anche io , e non ti preocupare qoando poso di siguro vado nell mio paese, quello che lei scrive della Romania e solo la parte bruta, ma vedi anche quella buona , e per cronaca Svizzera quoanti drogati cella? Ogni paese cella le sue spine, ma guoarda che mio figlio e SVIZZERO E POSIBIL PIU DI LEI signiora. e mio marito e uno BELOTTI . GRAZIE DELLA SUA COMPRESIONE, si vede che siamo essere umani prima di butarmi fuori della Svizzera anche,
Mauro Mantovani 1 anno fa su fb
Vergognati
Iuliana Stoian Belotti 1 anno fa su fb
Agnese Bernasconi perche cello una famiglia quoa, invece di butarmi fuori signiora, comiciate di aiutare le persone che stano male.
Iuliana Stoian Belotti 1 anno fa su fb
Paolo Baldelli grazzie mille finalmente una persona che riagise.
Iuliana Stoian Belotti 1 anno fa su fb
Agnese Bernasconi facille di dire no? ma come ho visto sei contra rassismo
Fabiana Vismara 1 anno fa su fb
Iuliana Stoian Belotti è vero non la conosco, ma mi è bastato leggere il suo messaggio per capire che persona è....detto questo la Svizzera è il paese dove sono nata e cresciuta...SONO ORGOGLIOSA DI ESSERE SVIZZERA, e quando una persona disprezza la mia terra non sto zitta!!! Chi sono io per mandarla via...il mio era un suggerimento....buona giornata
Sevileen Chezmoi 1 anno fa su fb
Fabiana Vismara qua fumano cane bevono alcool e prendono pastille il week end !!!! pensi che siamo meglio degli altri ahhahahahahahahhahahahaha
Sevileen Chezmoi 1 anno fa su fb
e adgungo che ioooooo certe volte quando vedo certi commenti ... mi vergongno essere Svizzera ...e se scrivo male l'italiano ... car c pas ma langue maternelle :) io sono di Neuchâtel anche se vivo a loca loc
Iolapensocosi 1 anno fa su tio
mi spiace per loro ma la situazione é simile per i residenti che non trovano lavoro.
Fabiana Vismara 1 anno fa su fb
Beh non ci si stupisce se queste due persone non trovano lavoro....conosco un sacco dí Svizzeri laureati e diplomati nati e cresciuti qua che non trovano lavoro....devono ritenersi fortunati d'essere stati accolti qua da noi!!!
Sonja Magenta 1 anno fa su fb
Concordo
Miry Dora 1 anno fa su fb
Infatti...
Deborah Peverada 1 anno fa su fb
Fidati che lo trovano prima di noi. Poco ma sicuro!
Drk_ 1 anno fa su tio
Mi dispiace per queste persone ma c'è una lista di Ticinesi che nati e cresciuti qui, con tanto di diploma e la lingua italiana perfetta, il lavoro non lo trovano !!dobbiamo fare una lista dei nomi dei Ticinesi ??
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
lavoro
svizzera
melera
saheb
rifugiati
in-lav
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-11 23:47:56 | 91.208.130.87