TICINO
28.02.2012 - 16:220

A "Linea rossa" scappa la bestemmia

Un fuori onda da bollino rosso con un "...co Dio"

LUGANO - Sballo di carnevale, alcool e trasgressione. Sono gli argomenti trattati domenica 19 febbraio, attorno a mezzogiorno, da Linea Rossa, programma in onda su LA1. Nell'euforia generale, dopo lo scoppio di un pallone, tra risa e coriandoli, si ode una voce fuori campo. "'Co Dio".

Insomma, pare che qualcuno si sia davvero immedesimato nel tema della puntata lasciandosi andare ai proverbiali eccessi carnascialeschi. Ma cosa ne pensano gli autori del programma? "Il fatto è che praticamente non si sente", ci spiega Aldina Crespi, responsabile dei programmi giornalistici dell'intrattenimento Rsi. "Si tratta di un'esclamazione di sottofondo  -prosegue la responsabile -, figuriamoci se non togliamo una bestemmia. Il turpiloquio è del tutto bandito dalla Rsi".

Solo una svista - "Non l'abbiamo proprio sentito - conclude Crespi - e credo che il pubblico non se ne sia nemmeno accorto". Forse. Ma qualcuno dall'udito acuto non se l'è fatta scappare.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
linea
linea rossa
bestemmia
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-17 20:07:21 | 91.208.130.86