BERNA
12.03.2008 - 12:400

Conferenza conciliazione: o il taser o nulla

BERNA - Esaminando la legge sull'impiego della coercizione, la conferenza di conciliazione ha deciso per 17 voti a 9 di includere nella normativa la possibilità che gli agenti vengano dotati di taser, strumenti in grado di immobilizzare una persona mediante una scarica elettrica.

La conferenza di conciliazione si è resa necessaria dopo che per tre volte il Consiglio degli Stati - diversamente dal Nazionale - ha detto no ai taser, in nome della pericolosità di simili aggeggi. Durante la riunione, indicano oggi i Servizi del parlamento, sono state respinte tutte le proposte di compromesso.

Per 14 voti a 11, la maggioranza non ha voluto introdurre nella legge condizioni più severe per l'impiego dei taser. La minoranza voleva permettere il ricorso a simili armi solamente contro le persone che mettono gravemente in pericolo la propria vita o quella altrui.

Qualora una delle due Camere dovesse opporsi alla soluzione elaborata in conferenza di conciliazione, la legge verrebbe affossata.



ATS
Potrebbe interessarti anche
Tags
conferenza
conciliazione
conferenza conciliazione
taser
berna
legge
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-19 02:25:04 | 91.208.130.86