Ti Press
BERNA
10.11.2017 - 09:350

La Svizzera deve collaborare con gli altri Stati per mandare a casa i migranti

Marco Romano chiede al Consiglio federale di cercare sinergie con i paesi limitrofi per rimpatri congiunti

BERNA - La Svizzera dovrebbe collaborare con i paesi confinanti per riportare i migranti nei loro paesi di provenienza. Ne è convinto il Consigliere nazionale Marco Romano (PPD) che ha inoltrato una mozione al Consiglio federale affinchè  venga potenziata la collaborazione con altri Stati limitrofi nel rimpatrio dei richiedenti l'asilo, mettendo a frutto sinergie, come ad esempio i voli di rimpatrio congiunti.
« Il riassetto del sistema d'asilo - si legge nelle argomentazioni di Marco Romano - ha già permesso di ottimizzare il trattamento delle domande d'asilo. Sussiste invece un considerevole margine di miglioramento nell'ambito del rimpatrio dei richiedenti l'asilo. A volte non è infatti possibile rimpatriare determinati cittadini stranieri, nonostante non abbiano diritto a restare in Svizzera. Altri Paesi sono più efficaci, a seconda dello Stato di destinazione, in quanto intrattengono migliori relazioni bilaterali con gli Stati in questione. La Germania, ad esempio, esegue rimpatri verso l'Afghanistan. La Svizzera deve puntare a questo approccio e cercare la collaborazione con questi Paesi e con Frontex in modo da riuscire, grazie alle sinergie conseguite, a rimpatriare le persone anche in questi Paesi di provenienza».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
paesi
svizzera
asilo
stati
altri stati
marco romano
romano
sinergie
svizzera deve
rimpatrio
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-17 18:43:43 | 91.208.130.86