Tipress
BERNA
25.10.2017 - 16:330

La giornata del Consiglio federale

BERNA - Il Consiglio federale ha approvato oggi il progetto generale per la costruzione della seconda canna della galleria autostradale del San Gottardo. Ora si tratterà di approfondire lo studio. I costi ammonteranno a circa due miliardi di franchi. Inoltre, il governo ha:

- COSTI SANITARI: deciso di intensificare gli sforzi per porre un freno ai costi della salute basandosi sul rapporto di un gruppo internazionale di esperti. Il governo ha incaricato il Dipartimento federale dell'interno (DFI) di presentare proposte per nuove misure concrete che devono essere attuate;

- CLIMA: approvato il mandato negoziale per l'attuazione dell'Accordo di Parigi sul clima che sarà al centro della 23a Conferenza sul clima (COP23) che si terrà dal 6 al 17 novembre 2017 a Bonn. Si tratterà principalmente di progredire nell'elaborazione di regole d'applicazione dell'Accordo (Paris Rules book) in vista di un'adozione nel 2018. La delegazione svizzera si impegnerà affinché le regole siano solide ed efficaci e permettano di limitare il riscaldamento del pianeta a meno di due gradi;

- PSICHIATRIA: adottato la nuova struttura tariffale per il settore stazionario della psichiatria, valevole uniformemente per tutta la Svizzera. Con la struttura tariffale TARPSY tutte le cure psichiatriche stazionarie saranno remunerate con importi forfettari per ogni singolo caso riferiti alle prestazioni, analogamente a quanto avviene nel settore delle cure somatiche acute. La nuova struttura tariffale entrerà in vigore il primo gennaio 2018;

- DISPOSITIVI MEDICI: adottato la revisione parziale dell'ordinanza relativa ai dispositivi medici (ODmed), ponendo così le basi per un'ampia revisione del diritto svizzero in materia. Nei prossimi anni i requisiti di sicurezza e qualità dei dispositivi saranno notevolmente innalzati a vantaggio della protezione dei pazienti. Il livello sarà così adeguato a quello dell'UE;

- PAKISTAN: licenziato il messaggio concernente la Convenzione per evitare le doppie imposizioni con il Pakistan in materia di imposte sul reddito. Il messaggio è stato sottoposto per approvazione alle Camere federali;

- RADIO: adottato degli adeguamenti in modo che a partire dal 2020 il DAB+ sarà la modalità di diffusione principale delle radio. Parallelamente verrà messo in atto uno spegnimento graduale delle frequenze analogiche in un processo di transizione che durerà sino a fine 2024. Sono state anche prorogate fino al 2024 tutte le concessioni rilasciate alle emittenti radiofoniche in scadenza a fine 2019;

- INTERNET: stabilito le linee d'azione principali della Svizzera quale Paese ospitante dell'Internet Governance Forum (IGF) delle Nazioni Unite che si terrà dal 18 al 21 dicembre 2017 a Ginevra. Nuovi impulsi vanno a rafforzare l'IGF in quanto piattaforma globale per i dibattiti sulle "regole del gioco" della società e dell'economia digitali, oltre che posizionare Ginevra quale centro della politica digitale globale;

-MERCURIO: approvato la modifica di quattro ordinanze nel settore ambientale, tre delle quali riguardano l'attuazione a livello nazionale della Convenzione di Minamata, che mira a ridurre l'utilizzo del mercurio a livello globale. Le modifiche entreranno in vigore il primo gennaio 2018. Lo scopo è quello di togliere dal mercato globale il mercurio recuperato in Svizzera e di depositarlo in discarica in forma adeguata ed ecosostenibile. Per le importazioni e le esportazioni di questa sostanza sarà introdotto un sistema di controllo disciplinato per legge;

- MATRIMONIO: deciso di sopprimere il tempo di attesa di dieci giorni da rispettare tra la conclusione della procedura preparatoria e la celebrazione del matrimonio. Il termine non ha più alcuna finalità pratica perchè dal punto di vista giuridico nulla si oppone alla cerimonia, mette in risalto il governo;

- DISOCCUPAZIONE: modificato l'ordinanza sul sistema d'informazione per l'analisi dei dati del mercato del lavoro (ordinanza LAMDA) per adeguarla alle esigenze attuali in materia di protezione dei dati. Le modifiche entreranno in vigore il primo gennaio 2018. L'ordinanza disciplina la raccolta dei dati relativi al mercato del lavoro destinati alle pubblicazioni statistiche e dei dati che servono per valutare l'efficacia delle prestazioni delle autorità incaricate di applicare la legge sull'assicurazione contro la disoccupazione;

- BURKINA FASO: deciso di concedere al Burkina Faso un aiuto generale al bilancio di 30 milioni di franchi per gli anni 2017-2020. Lo scopo di questo contributo diretto, accompagnato da un dialogo politico mirato, è di sostenere il governo nell'attuazione della sua nuova strategia di sviluppo economico e sociale, ossia promuovere una crescita economica sostenibile e ridurre la povertà;

- GIUSTIZIA: deciso di istituire dal primo gennaio 2019 una Corte d'appello presso il Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona. In futuro dunque i fatti di tutti i procedimenti penali federali potranno essere esaminati da Corte penale e Corte d'appello del TPF. Le decisioni di questa nuova istituzione possono in seguito essere impugnate con ricorso in materia penale al Tribunale federale (TF) di Losanna;

- ASILO: adottato l'ordinanza sull'approvazione dei piani dei centri federali per richiedenti asilo (CFA). La nuova normativa prevede che il Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP) esamini se le costruzioni e gli impianti impiegati sono conformi al diritto attuale. Ha anche stilato una lista di Stati in cui il ritorno è in via di principio esigibile;

- COMMERCIO: deciso di emanare l'ordinanza sulla sicurezza dei dispositivi di protezione individuale (DPI) e l'ordinanza sulla sicurezza degli apparecchi a gas, continuando a garantire così la libera circolazione delle merci con l'UE in questi ambiti;

- LAVORO: ritenuto che un contratto deve poter essere revocato in ogni momento. Dopo aver preso conoscenza dei risultati scaturiti dalla consultazione, una modifica del Codice delle obbligazioni (CO) a tale riguardo non è stata quindi giudicata necessaria;

- NOMINE: approvato l'elezione di Marc Furrer quale nuovo membro del consiglio di amministrazione (cda) della SRG. L'ex direttore dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM) ed ex presidente della Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) sostituisce Ulrich Gygi, dimessosi dal cda della SRG per fine 2017;

- PERSONALE QUALIFICATO: approvato il secondo rapporto di monitoraggio sull'iniziativa sul personale qualificato (IPQ). Le misure prese, di cui si occupano cinque dipartimenti, permettono di sfruttare meglio il potenziale di manodopera locale. Tuttavia, a causa dell'andamento demografico, della politica migratoria e della digitalizzazione i professionisti continueranno a scarseggiare. Il Consiglio federale deciderà come procedere in un secondo momento;

- PROGETTI INFORMATICI: preso atto di un rapporto felicitandosi delle misure introdotte nel 2016 per evitare fallimenti eclatanti come quello del progetto informatico "Insieme". Il tasso di successo dei grandi progetti informatici deve in futuro aumentare;

- BUONI UFFICI: dato il via libera all'assunzione di mandati "in qualità di potenza protettrice" per rappresentare gli interessi iraniani in Arabia Saudita e quelli sauditi in Iran. Gli ambasciatori svizzeri a Riad e a Teheran hanno firmato i trattati in questione;

- ESERCITO: nominato dal primo gennaio 2018 il colonnello Yves Charrière quale sostituto del comandante della divisione territoriale 1, con contemporanea promozione al grado di brigadiere;

-FINANZE: reso noto che stando alla seconda proiezione dell'anno, il bilancio ordinario della Confederazione del 2017 presenterà un'eccedenza di circa 800 milioni di franchi, a fronte di un deficit preventivato di 250 milioni. Si è dunque ulteriormente accentuato il trend verso un miglioramento rilevato già nella prima stima.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
ordinanza
gennaio
consiglio
primo gennaio
consiglio federale
dispositivi
dati
materia
governo
attuazione
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-18 05:39:58 | 91.208.130.87