Polizia cantonale - Berna (Twitter)
BERNA
09.11.2017 - 16:590

"Razzo inesploso" consegnato in polizia: «Buone intenzioni, ma meglio chiamarci»

L'ordigno si è rivelato una munizione d'esercizio. Le Cantonale ha ricordato che in caso di ritrovamento è consigliabile non toccare i proiettili e avvisare le forze dell'ordine

BERNA - Un privato ha portato martedì un razzo al posto di polizia della Waisenhausplatz a Berna, affermando di averlo trovato in una casa. In un tweet pubblicato oggi, la polizia cantonale se ne rallegra solo parzialmente. Per fortuna - afferma - l'ordigno si è rivelato essere soltanto munizione da esercizio.

«Consegnare al posto di polizia può essere una buona intenzione, ma: preferiamo venirlo a prendere con gli specialisti», scrive la polizia pubblicando la foto di quel che al profano osservatore sembra un razzo anticarro, posato per terra sulla piazza antistante. Segue un link che rimanda alla pagina dell'Esercito svizzero relativa all'annuncio di proiettili inesplosi.

Interpellato dall'ats Christoph Gnägi della polizia cantonale bernese ha rammentato che simili oggetti non vanno mai toccati. Bisogna invece contrassegnare il luogo di ritrovamento e poi annunciarlo.

In un primo momento - ha detto - gli agenti del posto di polizia, situato in pieno centro, hanno «spalancato gli occhi». Poi l'ordigno è stato cautamente portato fuori dall'edificio, dove gli specialisti dell'esercito hanno rapidamente constatato che si trattava di munizione d'esercizio.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
polizia
razzo
munizione esercizio
ordigno
posto polizia
esercizio
munizione
posto
cantonale
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-19 19:07:07 | 91.208.130.87