Keystone
SVIZZERA
05.11.2017 - 15:260

Le rapine a mano armata alle gioiellerie? Sono sempre più frequenti

Quest'anno se ne sono già registrate 22, ovvero dieci in più rispetto al 2016. I colpi - registrati dalla fedpol - hanno spesso una valenza intecantonale o internazionale

ZURIGO - Quest'anno in Svizzera è fortemente cresciuto il numero di rapine a mano armata a danno di gioiellerie: finora ce ne sono già state 22, ossia in media una ogni due settimane; nel 2016 erano dodici e l'anno scorso dieci.

La cifra, riportata oggi dal domenicale Sonntags-Blick, è stata confermata all'ats dall'Ufficio federale di polizia (fedpol).

La portavoce Lulzana Musliu ha spiegato che i servizi della Confederazione registrano gli assalti a negozi di gioiellerie e orologi poiché hanno spesso una componente intercantonale e internazionale.

Visto che anche nell'Unione Europea le rapine alle gioiellerie sono aumentate, l'Europa ha avviato il programma "Diamond" per meglio contrastare questo genere di criminalità. E la Svizzera vi partecipa.

A livello nazionale, fedpol aiuta la giustizia dei cantoni tramite il programma "Armed Jewel Robbery", con il quale vengono forniti nuovi indizi e informazioni provenienti dall'estero, ha spiegato la portavoce.

Una decina di giorni or sono due rapinatori sono entrati in un negozio della marca "Bucherer" nella Bahnhofstrasse di Zurigo e, minacciando il personale con delle pistole, hanno rubato numerosi orologi di lusso. La polizia è riuscita a beccare uno dei malviventi, che aveva con sé un bottino di oltre 100'000 franchi.

In settembre una persona è rimasta ferita quando due rapinatori hanno assaltato la gioielleria "Gübelin" sulla Schwanenplatz nel centro di Lucerna, impossessandosi di preziosi e contanti.

A Ginevra in febbraio un rapinatore ha costretto la commessa di un negozio del centro ad aprire la cassaforte piena di gioielli. In seguito l'ha legata ed è fuggito. La donna ha impiegato diverse ore prima di riuscire a liberarsi e dare l'allarme.

Sempre nella città di Calvino, vari colpi d'arma da fuoco sono stati esplosi nel corso di un assalto a un negozio al "Quai des Bergues", perpetrato un sabato mattina di maggio, quando solitamente la via è gremita di gente. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito e i presunti rapinatori sono stati fermati.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
gioiellerie
rapine
negozio
fedpol
mano
rapinatori
mano armata
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-22 08:26:08 | 91.208.130.87