Tipress
VALLESE
07.09.2017 - 18:080

La Romandia sorride: «Nonostante il gelo la vendemmia sarà buona»

Anche grazie ad un'estate caldaI viticoltori si aspettano un'annata di qualità per il 2017

SION - I viticoltori romandi si aspettano un'annata di qualità per il 2017 e grazie alla meteo estiva bella e calda iniziano la vendemmia addirittura con una, due o tre settimane di anticipo. In Vallese tuttavia, le gelate di aprile hanno lasciato tracce.

L'apertura ufficiale della vendemmia in Vallese è prevista lunedì. In alcune parcelle però, ad esempio in quelle destinate alla produzione di vini mossi, la raccolta di uva è già iniziata da una decina di giorni. Il grosso verrà vendemmiato nelle prossime due settimane: una ventina di giorni prima rispetto allo scorso anno, ma nelle tempistiche del 2015, ha riferito all'ats il collaboratore dell'Ufficio vallesano della viticoltura Guillaume Favre.

L'uva è bella e il clima ideale. La meteo di inizio settembre ha favorito il tasso di zucchero negli acini, e l'attuale contrasto tra le notti piuttosto fresche e le giornate soleggiate sviluppa gli aromi, ha precisato Favre.

Tuttavia, il gelo notturno che in aprile ha devastato i vigneti vallesani ha lasciato importanti tracce. Favre non ha avanzato cifre, ma ha confermato che ci si aspetta una quantità inferiore di raccolto rispetto allo scorso anno. Secondo Jean-Paul Aymon, dell'organizzazione dei vignaioli vallesani, i danni sono "enormi". Poco più di mille ettari, un quarto dei vigneti vallesani, hanno subito una gelata media del 67%. Come se non bastasse in agosto la grandine ha localmente danneggiato molto l'uva. Per ora non sono disponibili dati al riguardo.

Vaud e Neuchâtel risparmiati dal gelo - Vaud e Neuchâtel sono stati in gran parte risparmiati dal gelo. Nel primo cantone il grosso della vendemmia dovrebbe svolgersi intorno al 19 settembre, circa una settimana prima rispetto alla media decennale, ha riferito il presidente della Federazione vodese dei vignaioli François Montet. La qualità si preannuncia "semplicemente magnifica", ha affermato. "È stato un anno precoce. Dalla fioritura e stato sempre bello e caldo".

Nel cantone di Neuchâtel, la raccolta parte questo fine settimana. Rispetto allo scorso anno si tratta di un anticipo di tre settimane circa. Qualità e quantità - nella media - sono buone, secondo il responsabile della stazione viticola cantonale Sébastien Cartillier. "È un anno che si preannuncia sotto i migliori auspici", ha aggiunto, con riserva su eventuali eventi climatici inaspettati.
 
 

Potrebbe interessarti anche
Tags
gelo
vendemmia
rispetto
qualità
favre
neuchâtel
media
uva
settimane
rispetto scorso
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-22 01:21:36 | 91.208.130.87