FORMULA 1
12.06.2016 - 21:450

Hamilton è perfetto, super Vettel sorride a metà

Il britannico ha conquistato un intensissimo GP del Canada, il tedesco secondo paga forse una strategia sbagliata della Ferrari. Terzo Bottas, quinto Rosberg

MONTRÉAL (Canada) - Lewis Hamilton si conferma. Il campione del mondo in carica bissa il successo di Monaco imponendosi anche a Montreal, nel "suo" Gran Premio del Canada. Un Gran Premio tribolato, sofferto, vinto anche con la logica, oltre che con la consueta determinazione in pista. La logica, invece, che forse è mancata alla Ferrari, che ha azzardato la strategia delle due soste quando Vettel era in testa. Vettel secondo anche a fine gara, con Bottas terzo e Rosberg quinto.

Partenza bruciante di Vettel, che supera in un colpo solo il duo Mercedes. Hamilton e Rosberg, invece, pasticciano ancora e si toccano. Il tedesco esce di pista e rientra nella pancia del gruppo, mentre l'inglese resta all'inseguimento del ferrarista, che monta gomme Ultrasoft e che nei primi giri prende il largo. Alle loro spalle le due Red Bull, Bottas e Raikkonen. L'autonomia del tedesco, però, è limitata e alla prima occasione utile - virtual safety car al dodicesimo giro - Vettel rientra ai box per montare le Supersoft.

Hamilton invece va avanti e si ferma soltanto al giro numero 24 per montare le Soft. Chiara la sua strategia: una sola sosta. Due, invece, quelle di Vettel, che si ferma per la seconda volta alla 37esima tornata e monta stavolta gomma gialla. Il tedesco guadagna costantemente nei confronti di Lewis - in media un decimo al giro - ma non riesce mai ad avvicinarsi troppo. Nel frattempo, alle loro spalle, continuano i guai di Rosberg, che recupera fino alla quarta posizione - era nono dopo il pasticcio del primo giro - ma poi è costretto a rientrare ai box per una foratura, rientrando al settimo posto.

A 13 giri dal termine, con Hamilton a 4"2, Vettel compie il primo errore della sua gara, andando lungo al termine del rettilineo che porta ai box. Il ferrarista perde circa un secondo e il suo inseguimento alla vittoria, in pratica, si chiude qui, anche perché dopo alcuni giri Vettel commetterà lo stesso svarione. Dietro, invece, Bottas si tiene stretto il suo terzo posto, con Verstappen quarto e Rosberg protagonista di una incredibile rimonta. Superati Ricciardo e Raikkonen (gara anonima per il finlandese, costantemente tra la quinta e la settima posizione), il leader della classifica generale si lancia a caccia del podio.

Spettacolare il duello con Verstappen, con l'olandesino che si tiene ben stretta la sua quarta posizione, difendendo al limite e chiudendo tutti i varchi. Rosberg prova un disperato sorpasso al penultimo giro e va in testacoda, rischiando addirittura di uscire. Finale, dunque, senza sussulti. Hamilton vince con 7 secondi di vantaggio su Vettel. Terzo Bottas, quarto Verstappen, solo quinto Rosberg, che mantiene comunque 9 punti di vantaggio sul compagno di scuderia nella classifica del mondiale. Sesto Raikkonen, bravo a tenere alle sue spalle Ricciardo negli ultimi giri. A punti pure Hulkenberg (ottavo), Sainz (nono, nonostante la penalizzazione di 5 posti in griglia) e Perez (decimo). Undicesimo Alonso, quattordicesimo Grosjean, quindicesimo e diciottesimo posto per le Sauber di Ericsson e Nasr.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
vettel
rosberg
hamilton
giro
bottas
giri
tedesco
gara
box
verstappen
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-18 20:53:50 | 91.208.130.86