Foto lettore
BELLINZONA
21.04.2012 - 16:140

Contestazione pacifica dei giovani contro il limite dei 65 decibel

BELLINZONA - Erano in pochi ma le loro urla non sono passate inosservate. Sabato mattina una ventina di giovani bellinzonesi si sono dati appuntamento in Piazza Collegiata a Bellinzona e hanno dato vita a una piccola contestazione pacifica per esprimere il loro dissenso all'imposizione del limite dei 65 decibel ai locali pubblici da parte delle autorità politiche.

Ricordiamo che su Facebbok è partita la rivolta dei giovani, e per sabato 28 aprile  è previsto un botellon di protesta in Piazza del Sole.

La polemica sui rumori serali era scoppiata in novembre, alla vigilia della rassegna Bellinzona in luce, quando un privato cittadino residente nel centro storico aveva inoltrato ricorso alle autorità. Gli organizzatori del botellon, che si aspettano almeno 500 persone, da facebook fanno sapere: “Alle 22.30 facciamoci sentire, tutti assieme, con un grande urlo da 65.000 decibel”.


 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
bellinzona
decibel
giovani
limite
contestazione pacifica
contestazione
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-15 05:35:14 | 91.208.130.87