SEGNALACI mobile report
focus
LUGANO
02.03.2016 - 08:080

Capillari, l'inestetismo più diffuso tra le donne trova oggi una soluzione definitiva

Circa il 72% delle donne soffre di problemi legati alla circolazione delle gambe: pesantezza, gonfiore, vene varicose e capillari fragili

 

LUGANO  - Abbiamo intervistato il Dr.med. Nenad Nikolic medico internista di Lugano, che da anni effettua l’ozonoterapia endocapillarica, chiedendogli in che cosa si differenzia questo trattamento dalle precedenti tecniche.

Quali sono le cause dei capillari?
La comparsa dei capillari è dovuta ad un ristagno del sangue negli arti inferiori che provoca un sovraccarico dei vasi e che, sotto la pressione sanguigna cedono e si dilatano, diventando visibili.

Le cause che favoriscono la comparsa dei capillari sono molteplici: alterazioni ormonali (gravidanza), abitudini scorrete (inattività fisica, eccessiva esposizione al sole, sovrappeso, stress), predisposizione genetica, ecc.

Quali sono le terapia tradizionali?
È da moltissimi anni che i capillari vengono trattati con delle tecniche poco rispettose dell’anatomia e della funzionalità dei vasi sanguigni (terapia laser e la scleroterapia), in quanto il loro obiettivo è quello di distruggere il vaso ectasico. Di solito il risultato è a breve durata, in quanto il nostro sistema venoso si vede costretto per non giungere alla necrosi delle cellule (al quale era deputato il sangue proveniente dai capillari distrutti) a riorganizzare la sua rete vascolare con l'apertura di nuove vie ematiche capillariche, le quali a loro volta diventeranno ectasiche e provocheranno le fisiologiche recidive.

Queste tecniche hanno rappresentato per anni un rimedio valido alla loro scomparsa, ma le costanti recidive ed i sempre presenti effetti collaterali (macchie cutanee, pesantezza e dolorabilità muscolare ecc), scoraggiano sempre di più i pazienti ad intraprendere questa strada terapeutica.

In che cosa consiste l’Ozonoterapia medicale?
E' una terapia che rispetta il capillare in quanto porta alla sua guarigione non avendo come scopo la sua distruzione, bensì, il ripristino della sua funzionalità. L'Ozono iniettato nel capillare permette di migliorare l'ossigenazione tissulare, la biorigenrazione dell’endotelio e la disinfiamazione del vaso. La scomparsa dei capillari in questo caso non è dovuta alla loro chiusura e distruzione come avviene con i trattamenti sclerosanti e la laserterapia, ma al loro sblocco, rivascolarizzazione e rigenerazione. Con l’Ozonoterapia i capillari una volta guariti, permettono al sangue di riprendere la sua fisiologica funzione di ossigenare e nutrire le cellule, evitando le recidive presenti invece con le altre terapie.

In presenza di una buona tonicità della parete venosa il flusso sanguigno viene ristabilito con scomparsa sia della problematica estetica, sia della sintomatologia proveniente dalla stasi ematica (pesantezza, gonfiore…)

L'esperienza mostra che il trattamento é quasi sempre risolutivo, definitivo o comunque di lunga durata.

Questa metodica è sicura?
Questa terapia non presenta nessun effetto collaterale. Non vi sono delle controindicazioni (non vengono trattate donne incinte). Alla fine del trattamento si torna alle comuni abitudini quotidiane, senza alcun bendaggio o calza elastica. Un ciclo prevede solitamente 7-10 sedute a cadenza settimanale.

Scopri altre offerte di Swiss Pro Age su : www.freecoupon.ch

Il presente articolo è un pubbliredazionale a pagamento redatto da Promoweb

 

 


 

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-18 06:20:41 | 91.208.130.87