Como Lake Burlesque Festival
CONFINE
14.09.2017 - 11:000

Le stelle (anche svizzere) del burlesque brillano sul Lario

Da stasera a domenica si tiene la quarta edizione del Como Lake Burlesque Festival

LUGANO - Dal 14 al 17 settembre si terrà il Como Lake Burlesque Festival, giunto alla quarta edizione e che vedrà arrivare sul Lario performer da tutto il mondo, Svizzera compresa.

Per saperne di più ne abbiamo parlato con il presentatore dell'evento, l'attore Stefano Annoni.

Cosa bisogna aspettarsi dal Como Lake Burlesque Festival?

«Aspettiamoci l'inaspettabile: ogni anno le sorprese sono tante anche per noi che organizziamo. Questo è un festival e quindi prima di tutto una festa, un mondo fatto di ironia e sensualità. Credo sarà un'edizione particolarmente divertente, le premesse vanno in questa direzione. Il festival invade letteralmente la città per 4 giorni, prevede party, workshop, eventi e giochi per le vie della città e la competition di sabato allo Spazio Gloria, con ben 15 artisti in gara da 3 continenti diversi. Il copione ha un finale noto... curve curve curve!»

Quali sono le principali novità di questa edizione rispetto alle precedenti?

«Come principali novità avremo 2 boylesquer in gara: Trash Valentine, addirittura dall'Australia e Valentino De Labaise, italiano espatriato in Francia, un caso di "cervello in fuga"... anche se burlesque e cervello non sempre vanno d'accordo (ride, ndr). Altro punto importante: la giuria sarà di altissima come sempre, ma con nuovi nomi. Insieme alla regina in carica Grace Gotham da New York ci saranno la vincitrice 2016 del titolo Most Classic, la britannica Cherry Shakewell, l'ambasciatore italiano del burlesque nel mondo Attilio Reinhardt, il più famoso performer italiano Alan Debevoise e direttamente da Camera Café Massimo Costa (grande sostenitore di questo mondo da sempre)».

Parlaci delle performer svizzere presenti quest'anno.

«Ci sarà un vero e proprio derby tra Zurigo (Lulu Applecheek) e Ginevra (Gloria Suxess). Le due performer svizzere in gara infatti giocheranno con uno stile simile che potremmo definire di comic neo burlesque. Le vedo bene sia per il titolo di reginetta del lago che per qualche premio speciale della giuria».

Nella tua esperienza di presentatore, che rapporto c'è tra la Svizzera - il Ticino in particolare - e il Festival?

«Spesso Miss Sophie Champagne e le Champagnine hanno varcato il confine per fare spettacoli e diversi sono stati gli spettatori svizzeri che al contrario hanno varcato la frontiera per godersi il festival. La Champagne Production tiene i suoi corsi e workshop anche a Lugano e Chiasso, il movimento è in crescita. Abbiamo nel cast organizzativo diverse ragazze ticinesi, una su tutte: la vintage singer Miluna Minuit che si esibirà durante il Burlesque in the City. Ho conosciuto diverse ragazze svizzere che praticano burlesque e alcune lamentano il fatto che ci siano pochi locali in Ticino adatti ad esibirsi. Il Festival, quindi, è un'occasione per loro. Devo dire che anche l'Italia a livello di strutture e di preparazione del pubblico soffre il confronto con realtà come quelle americane. Noi con il Como Lake Burlesque Festival cerchiamo di dare il meglio sia per il pubblico che per le performer».

 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
festival
burlesque
performer
mondo
lake
burlesque festival
lake burlesque festival
edizione
lake burlesque
como lake burlesque
ULTIME NEWS People
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-22 09:57:16 | 91.208.130.86