CANTONE
17.07.2017 - 06:010

Les Digitales: ecco i nomi di tutti i protagonisti

Il prossimo 19 agosto il Parco Panoramico di Guidino (Lugano-Paradiso) tornerà a ospitare il festival itinerante di musica elettronica e sperimentale Les Digitales

LUGANO - Come Losanna, Zurigo, Friburgo, Berna, Porrentruy (JU) e La Chaux-de-Fonds (NE), da qualche anno a questa parte anche Lugano, più precisamente Paradiso, si è trasformata in una tappa obbligatoria della rassegna. Un festival, questo, che porta sul palco sperimentatori, sperimentatori di suoni sintetici, di sonorità artificiali.

Dopo una serie di edizioni entusiasmanti, anche quest’anno Oliviero Tavaglione - colui che si cela dietro l’intera organizzazione della manifestazione in territorio ticinese - ha messo a punto un cartellone coi fiocchi, curato in ogni minimo dettaglio e composto dalle performance di dieci artisti.

Vediamo chi avremo modo di vedere e ascoltare sabato 19 agosto.

Direttamente da Berna sbarcherà a Paradiso il progetto Okra, un duo nato dall’incontro tra il pianista Oli Kuster (Menschmachine, Oli Kuster Kombo, Astronauten...) e l’artista del suono Robert Aeberhard (Trummer…): un amalgama sonoro, il loro, costruito da pianoforte e field recordings provenienti dall’intero pianeta.

Sempre da Berna arriverà anche Mess Noir, che lavora in penombra con feedback, modulando noise sperimentale e drone music. Uscito pochi mesi fa su nastro - tramite la label Vandalizm Records - il live set “Vox Abysso”.

Tra i protagonisti di questa edizione, anche il luganese Flavio Calaon (Animal’s Factory, Animales de Fàbricas, Shindo), impegnato con una performance capace di amalgamare la maestosità delle colonne sonore a riverberi synth pop/synth wave e funky.

Il duo vodese Audio Kino si prodigherà invece in un set di “fotografie sonore”, messe a punto attraverso vst sinfonici, melodie, voci e sonorità electro, mentre Barro (pseudonimo dietro al quale si cela il ticinese Bajdir Shatrolli) - conosciuto anche come mc - porterà sul palco il suo “13.7”, album datato 2015 e sviluppato in ambito elettronico.

A Les Digitales arriverà poi la zurighese Gessica Zinni (del duo chitarra-banjo Anaheim) con il progetto solista Taimashoe, ossia «un compromesso tra gospel, shoegaze e codeine-pop»: è così che lei ama definirlo.

Andrea Gastaldello, musicista mantovano ma veronese d’adozione, porterà invece a Lugano Mingle, ossia strutture minimal che rincorrono melodie sofisticate, dando vita a un contesto del tutto singolare.

Dopodiché, sarà il momento del basilese Stefan Rudin - fondatore dell’etichetta thecrates e conosciuto principalmente come DJ Knut - che con con fader, manopole e dischi sarà l'artefice di innumerevoli tensioni sonore.

Infine, avremo modo di ascoltare anche Ufo Over, il progetto lanciato a Lugano nel 2014 da un ex dj e produttore di musica elettronica, così come lo zurighese Dave Eleanor, che si prodigherà all’interno di un contesto sonoro nutrito da bass music, electro pop e dub.

Info: lesdigitales.ch

 

 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
les digitales
les
digitales
berna
progetto
protagonisti
duo
ULTIME NEWS People
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-24 00:59:42 | 91.208.130.87