STATI UNITI
06.03.2015 - 14:420

Cinquanta sfumature di menzogna: Peli digitali e protesi del pene

Il direttore della fotografia di "Cinquanta sfumature di grigio" ha svelato i segreti dietro le scene di sesso del film

NEW YORK - Seamus McGarvey, direttore della fotografia di "Cinquanta sfumature di grigio", ha rivelato al "New York Times" come sono state girate e montate le scene hot del film tratto dell'omonimo romanzo. Se gli spettatori si aspettavano intense sequenze di sesso, la dimensione erotica del libro è quasi scomparsa nel suo adattamento cinematografico. Entrambi gli attori hanno infatti fatto ricorso a sotterfugi per evitare di apparire nudi sul grande schermo.

"Jamie indossava una protesi che gli copriva il pene - rivela McGarvey - e Dakota indossava un intimo molto stretto che le copriva il pube". Il direttore della fotografia aggiunge di aver aggiunto del pelo pubico all'attrice con il computer in postproduzione. "Non direi che è stato il punto più alto della mia carriera, ma è stata una delle esperienze più surreali".

Dakota Johnson indossava anche un rivestimento per le natiche. "Effettivamente Dakota Johnson ne aveva uno, ed è stato un vero piacere fare un casting per trovare dei glutei non tatuati", ha spiegato Seamus McGarvey in un articolo su "Vanity Fair".

 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
cinquanta sfumature
sfumature
fotografia
pene
direttore fotografia
mcgarvey
direttore
dakota
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-17 14:09:39 | 91.208.130.86