SEGNALACI mobile report
Fotolia
LUGANO
14.08.2017 - 07:000

Il clown che non fa ridere

Le fobie sono molte, differenti e a volte anche insospettabili

 

LUGANO - Si dice che gli attori Johnny Depp e Daniel Radcliffe siano affetti dalla coulrofobia, ossia della paura dei pagliacci. Johnny Depp, il “pirata dei caraibi”, che nei suoi film tanto ha a che fare con spettri, fantasmi, ecc., soffrirebbe inoltre della fobia dei ragni (aracnofobia).
Ma se la seconda è più diffusa e in un qualche modo comprensibile ai più perché in parte condivisa un po’ da tutti, la paura dei pagliacci può sorprendere.
La fobia è una reazione ansiosa a una situazione che viene vissuta emotivamente come una minaccia. Ciò che spaventa produce una paura che si esprime anche alla sola idea di incontrare la situazione sgradevole. Quando questa paura è focalizzata e si presenta in modo intenso rispetto a qualcosa di specifico, si parla di fobia che è quindi una paura specifica. Non sono però solo le situazioni o gli animali pericolosi a stimolare paura e fobia.
In effetti, i meccanismi che conducono a sviluppare una determinata fobia sono molteplici.
Si può soffrire della paura anche di fronte a quello che comunemente stimola simpatia, come le farfalle; sarebbe il caso di Nicole Kidman che si dice sia terrorizzata dalla presenza di farfalle e falene (papilofobia). Sembra che Madonna soffra invece della paura del rombo dei tuoni (brontofobia) e Megan Fox abbia paura della carta, tanto da non riuscire nemmeno a toccarla quando è asciutta.

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-21 07:18:41 | 91.208.130.87