SEGNALACI mobile report
focus
Fotolia
PRO JUVENTUTE
13.10.2017 - 15:440

I bambini e i ragazzi hanno bisogno di tempo per crescere

Lo stress colpisce anche i più giovani. Ma bisogna ricordarsi che i bambini sono pur sempre bambini

 

Flessibilità, competitività, formazione costante e continua… Questo mantra lo sentiamo recitare molto, troppo spesso. Sono termini, questi, che si sono pian piano svuotati di contenuto e sono usati, il più delle volte, come metafore che, però, nascondono l'incapacità di pensare e di pronunciare altro.

Pensiamo ai bambini e ai giovani. Come si traducono, molto frequentemente, i tre concetti appena richiamati? Purtroppo l'esperienza e gli studi ci dicono che il livello di stress a cui i nostri bambini e giovani sono sottoposti va sempre più aumentando. Che dire? Che, sempre più frequentemente i tempi del mercato non collimano con quelli dell'educazione, che sempre più spesso flessibilità, competitività e formazione continua si traducono in precarietà, insicurezza e incapacità di far coagulare qualcosa di duraturo nelle coscienze (poiché si è letteralmente forzati a saltare da una formazione all'altra, senza darsi il tempo necessario per maturarla e farla divenire effettiva e acquisita).

I bambini e i giovani hanno bisogno di tempo per crescere; imporglielo significa mortificare le loro esigenze di individui che si stanno pian piano formando attraverso esperienze e prove che devono essere cariche di un senso umano prima ancora che tecnico, finalizzato alla formazione, al lavoro, alla (uso una parola che in educazione fa semplicemente rabbrividire) prestazione. Che i bambini e i giovani siano bambini e giovani.
Questa conquista (non pensiamo che fu sempre così, ché i bambini alcuni secoli fa erano considerati semplicemente degli adulti in miniatura) deve essere protetta e deve rimanere alla base di tutti i processi educativi a cui i nostri pargoletti e i nostri giovani prendono parte e che fanno loro. A noi adulti la responsabilità di garantire loro il diritto di crescere come individui, prima di qualsiasi altra cosa.

Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-21 09:37:59 | 91.208.130.87