MUSEO VINCENZO VELA
17.07.2017 - 07:000

Mondi fragili con Antonio Catalano

Il 27 e 28 luglio arriva al Museo Vincenzo Vela l’artista-artigiano Antonio Catalano, il mago della natura e della fantasia, per un incontro-laboratorio

 

Non è semplice definire l’attività di Antonio Catalano. Attore? Performer? Inter-attore? Lui sorride e risponde: «mi chiamano artista-artigiano o anche… magopovero, come il nome del mio spazio d’arte!». In effetti, Catalano è una specie di mago della natura e della fantasia. Dopo anni di teatro sperimentale, si è stabilito in Piemonte, dove ha realizzato un grande progetto di arte interattiva intitolato “Universi sensibili”, presentato alla Biennale di Venezia. «Sentivo il bisogno di incontro, di relazione con il pubblico, che viene coinvolto in tutti i miei progetti, ne è protagonista, li crea e li modifica con me», spiega Antonio Catalano.

Da allora, ha portato in giro per l’Europa (e pure in Ticino, ospite del Festival di Narrazione di Arzo) tanti altri “Universi sensibili”, mondi immaginari fatti di poesia e di meraviglia, nei quali scrive, racconta e canta storie sonore e filastrocche, proprio come un altro piemontese, Gianni Rodari. «A parte gli ispiratori nel mondo dell’arte, i miei veri maestri sono la natura, le foglie, gli alberi, le nuvole… e i meravigliati che incontro sul mio cammino e che mi illuminano con i loro insegnamenti: spesso si tratta di bambini o di anziani, comunque di persone comuni, incontrate per caso»

Il 27 e 28 luglio prossimi arriverà al Museo Vincenzo Vela per un incontro-laboratorio nel quale invita usare materiali naturali (foglie, rami, vecchi tessuti, semi, come quelli usati dall’artista Lawrence Carroll, ora in mostra) per realizzare installazioni “eco-logiche” e dei “bio-luna park”. Alla fine, si creerà insieme un villaggio “fragile” per (re)inventare e abitare diversamente il Parco (e alcune sale) del Museo. «Il progetto – aggiunge lo stesso Catalano - si rivolge a tutte le età, dai bambini, ai nonni, agli adulti, ai ragazzi… l’ideale è avere un pubblico misto perché garantisce una maggiore ricchezza di sguardi». Unico requisito: avere la capacità di meravigliarsi!

Giovedì 27 e venerdì 28 luglio – ore 10.00-16.30

Mondi fragili – Universo poetico di Antonio Catalano

Incontro-laboratorio per adulti e ragazzi dagli 8 anni

Costo di ogni partecipante per i 2 giorni: CHF 40.- più pranzo al sacco

Riduzioni per componenti della stessa famiglia: CHF 30.-

Per informazioni e iscrizioni: [email protected]

Tel. 058 481 30 40

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-17 20:11:11 | 91.208.130.87