SEGNALACI mobile report
focus
Nintendo
GAMES
16.02.2017 - 15:320

Ma quale Switch, e se la vera rivoluzione di Nintendo passasse per il mobile?

"Mario Run" e "Fire Emblem Heroes" sono i primi timidi esperimenti di una nuova via che piace (e pure agli investitori)

 

TOKYO - Fra nemmeno troppe settimane arriverà nei negozi la Switch una console ibrida un po' tablet, un po' portatile e un po Wii. L'attesa non è proprio febbricitante, diciamo tiepidina. Eppure Nintendo su questa nuova macchina da gioco, dopo il disastro WiiU, scommette quasi tutto. Ma se il futuro dell'azienda, per una volta, non si giocasse sul campo (di battaglia) dell'hardware, come è regola da anni e anni ma... altrove?

Stiamo parlando degli smartphone, piattaforma che l'azienda di Kyoto ha solo da poco (e timidamente) iniziato a corteggiare. I motivi sono palesi e facili da riassumere: «Perché fare giochi per altri sistemi quando li usiamo per far vendere le console che produciamo noi?». Eppure gli investitori, che forse vedono un po' più in là, sono anni che spingono affinché si faccia il possibile per espandere l'orizzonte.

E non è un caso che a dare nuovo respiro alla compagnia, facendone sussultare il titolo in borsa sono stati tre titoli mobile: "Pokemon Go" (del quale Nintendo è solo parzialmente responsabile), "Super Mario Run" e "Fire Emblem Heroes". App gratuite che monetizzano grazie agli acquisti in-game come molti concorrenti di successo ("Clash of Clans", fa scuola).

Se il primo Mario per mobile (per ora solo iOS a marzo anche su Android), ha deluso parecchio lo stesso non si può dire per gli eroi fantasy-manga di "Fire Emblem" che nel formato ridotto (su Android e iOS) hanno saputo fare bene finendo nelle prime posizioni delle "App redditizie" durante la prima settimana dal lancio a inizio febbraio. E a giovarne, ancora una volta, è stato il titolo dell'azienda.

Al di là delle ragioni di "mercatura", questi titoli come sono? Senza dubbio carini, forse anche non trascindentali ma comunque apprezzabili e con una cura tutta "nintendiana" al di sopra della della media.

"Super Mario Run" - come il titolo lascia intendere - è un running game che si controlla con un pulsante solo (il touch) per fare una cosa sola: saltare. Lo si scarica gratis e si può giocare a una manciata di livelli, poi però è necessario sbloccare il pacchetto completo (pagando 9,90 fr.). Questa cosa non è piaciuta tantissimo a molti, per questo l'App ha una valutazione così bassa e non ha scosso come ci si sarebbe aspettato.

"Fire Emblem Heroes", invece, è uno strategico all'acqua di rose con personaggi in stile manga super-cool tratti dall'universo della saga. Si costruisce pedina dopo pedina la propria armata, si combatte in piccole arene 4 contro 4, un turno alla volta tipo gli scacchi. C'è molta cura per quanto riguarda la crescita e la customizzazione dei personaggi che si evocano in maniera casuale in stile "bustina di figurine". Con un po' di pazienza si riesce anche a non spendere niente.

Per giocare a entrambi c'è bisogno di una connessione costante a internet (via dati o wifi) altrimenti la partita si blocca.

Voi li avete provati? Che ne pensate? 

Commenti
 
ULTIME NOTIZIE Games
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-16 22:37:36 | 91.208.130.87