SEGNALACI mobile report
focus
CANTONE
22.03.2017 - 11:110

Ated, una splendida 45enne

L’associazione nata 45 anni fa ha concluso le celebrazioni del compleanno nominando il nuovo direttivo

 

I soci sono tanti, i conti sani, la storia lunga e gloriosa come poche altre in Canton Ticino. L’assemblea di Ated pochi giorni fa è stata l’occasione perfetta non solo per celebrare il 45° compleanno, ma anche per valutare le ottime ragioni che permangono nel mantenere vivo e attivo un organismo aperto a tutte le aziende dell’ITC.

Fin dai saluti del presidente Ennio Bernardi, ai quali sono seguiti quelli del consigliere di Stato Manuele Bertoli e del sindaco Marco Borradori, è stato chiaro che l’assemblea generale, espletate le formalità, sarebbe stata occasione per ribadire un paio di concetti fondamentali. Il primo: con 8 sponsor Diamond (MTF Info Centro SA, Moresi.com SA, 4IT Solutions Sagl, Wikimedia CH, Basilese Assicurazioni SA, Faulhaber Minimotor SA, RUAG Aviation, Swisscom SA) 2 sponsor Platinum (BOARD International SA, Wird SA), e 3 sponsor Gold (SecurityLab Sagl, O.E. OmniBus Engineering SA, OASI Informatica SA), Ated si garantisce la capacità di realizzare sinergie, progetti, eventi di qualità per gli associati, promuovendo la cultura informatica. Il primo ringraziamento va a loro.

Altro concetto: l’informatica accelera enormemente, le aziende rischiano di trovarsi impreparate o isolate, perciò, quasi incredibile a dirsi, oggi l’associazionismo ha persino più senso di quando venne fondata Ated, nel lontano 1971.

Il tema principale degli ultimi tempi è stata certamente la formazione delle nuove generazioni, con ated4kids. Gaspar Torriero, colonna portante inossidabile dei Doderdojo si è meritato il giusto applauso dalla platea per il primato di 4 anni di attività senza sosta. Ma i percorsi di Ated sono sempre stati molti.

L’anno scorso, a titolo di esempio, la Drones Night, e poi i tanti corsi, le serate-evento, le visite; e lo saranno anche quest’anno, basti pensare al tentativo di record con Il Mio Primo Drone, in autunno, passando ancora da diversi incontri, come la prima edizione ticinese di “Silicon Valley incontra la Svizzera”, il ritorno del Voxxed Day Ticino a Lugano, Oracle Ticino Day, l’evento dedicato al food&tech in settembre, stesso periodo della visita a Google Zurigo. Ated registra anche la nuova collaborazione con itSMF e continua la collaborazione con Clusis Suisse.

Una storia mitica, le nuove sfide - Sul palco il neo eletto presidente di Ated, Ennio Bernardi, ha lasciato via via spazio ad alcuni interventi. Il primo è stato un vero Ritorno al Futuro. Il professor Silvano Marioni (40 anni di esperienza informatica all’attivo) ha raccontato i primi anni pionieristici di Ated, una carrellata straordinaria, a tratti anche ironica, sulle necessità del cantone all’epoca di trovare competenze per un tipo di lavoro di cui quasi nessuno sapeva alcunché. Anni in cui la somma totale dell’intera memoria e potenza dei calcolatori su tutto il territorio era inferiore a quella di un comune smartphone. Anni di schede perforate, computer grandi come pareti, valvole a transistor, grandi passioni e idee per creare i primi centri di calcolo per il pubblico per le banche.

Un grande patrimonio di conoscenza che, grazie al lavoro del professore e dei suoi collaboratori, diventerà una voce di Wikimedia.CH, perché questa memoria non venga dispersa.

Un tratto comune della storia di Ated, infatti, è la passione, e anche la generosità. Esempio perfetto quello di Alessandro Trivillini, che ha deciso di devolvere metà dei proventi della sua pubblicazione, Internet delle emozioni, all’associazione. Passione e interesse dei vecchi soci così come dei nuovi: Fabio Angotti ha parlato ai soci dell’importanza di una buona indicizzazione su Google, un’opportunità di visibilità non sempre colta da chi fa informatica dura.

Tempi di cambiamenti, naturalmente, così forti da far dire a Guido Jarach, nel suo intervento, che la rivoluzione digitale cancella posti di lavoro, ma ha anche bisogno di centinaia di migliaia di competenze, entro pochi anni, in tutta Europa, per le quali non siamo pronti. Esattamente come nei primi anni Settanta, Ated è fatta apposta per alimentare curiosità e far cogliere questa chance al sistema delle imprese.

I primi soci onorari - Il 45° compleanno è stata anche occasione per ringraziare alcune persone che seguono Ated da molti anni.

Per la prima volta nella sua storia, sono stati menzionati dei soci onorari. Sono Aurelio Ballabio, Teodoro Bottini, Luciano Franchi, Renzo Lunghi e infine “il” Presidente, Giacomo Knechtli, primo presidente di Ated.

Molto divertito e simpatico nei suoi ricordi coi soci in sala, convinto oggi come allora che senza la relazione, la condivisione di esperienze e anche, in molti casi, l’amicizia, l’ICT non sarebbe mai cresciuta in Ticino come invece ha fatto.

Il nuovo comitato: 

  • Ennio Bernardi – Presidente
  • Daniele Menotti – Vice Presidente
  • Cristina Giotto-Boggia – cassiera
  • Marco Bosetti
  • Emanuele Carpanzano
  • Andrea Demarchi
  • Federico Yankelevich
  • Stefano Raffaelli
  • Alan Boffi
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-11 23:46:59 | 91.208.130.87