SEGNALACI mobile report
focus
SUGGERIMENTI
29.09.2017 - 13:000

L’alimentazione del cucciolo di cane

Alcuni consigli per i primi pasti e lo svezzamento dei piccoli

 

Quando si prende un cucciolo di cane, l’idea migliore per stabilire la sua corretta alimentazione è quella di consultare un veterinario: un esperto, infatti, sarà in grado di suggerire la dieta da seguire e l’ordine degli alimenti da introdurre in essa. Tuttavia, anche senza il parere di un medico, si possono tenere a mente alcuni principi base: il primo è che il cane è un animale onnivoro che, una volta adulto, dovrebbe avere una dieta composta per il 40% da carboidrati, per il 40% da proteine e per il 20% da verdure.

Il cucciolo, però, dovrà conoscere questi cibi gradualmente. Per le prime 3-4 settimane, dovrà cibarsi del solo latte materno e, nel caso la madre non ne abbia abbastanza, è necessario ricorrere al latte in polvere per cuccioli (assolutamente da evitare quello vaccino), con una poppata ogni 2-3 ore nelle prime due settimane. A partire dalla terza, inizierà lo svezzamento con alimenti morbidi come le mousse da cucciolo. In generale, il passaggio dal cibo liquido a quello solido deve essere graduale e nell’affrontarlo è bene informare il veterinario di ogni minimo cambiamento nella salute o nel comportamento da parte dell’animale.

A 6 settimane, il cucciolo dovrebbe essere pronto per il solo cibo solido: la scelta delle crocchette (ma solo se di qualità) è sempre positiva, perché parliamo di un alimento ben bilanciato. Iniziate con pasti piccoli, 4-5 volte al giorno, per poi ridurli fino ai 2-3 di un adulto.   

 

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-17 08:56:46 | 91.208.130.86