YAMAHA
10.05.2012 - 12:020

R1 e T-Max: due riferimenti di casa Yamaha

Il traction control è una delle proncipali novità della sportiva mentre lo scooter arriva in piena forma alla quarta genereazione.

Per celebrare mezzo secolo di successi nei Gran Premi, Yamaha ha realizzato un’edizione limitata di modelli con l’esclusiva livrea “WGP 50 th  Anniversary”. Ispirata alla classica colorazione che ha debuttato nel 2011 sulle moto di Jorge Lorenzo e Ben Spies, è una grafica senza tempo che richiama l’ormai celebre design a scacchi “Speedblock” utilizzato per le pioneristiche Yamaha dei primi Gran Premi.
Questa livrea sarà disponibile in numero limitato su YZF-R1, YZF-R6, FZ8, YZF-R125, Aerox 50.

NOVITÀ R1 2012 - Motore e ciclistica rimangono invariati, la vera novità è il Traction Control e una differente mappatura della centralina che ha portato a un miglioramento dell’erogazione ai bassi e medi regimi di rotazione del propulsore. Il TCS (Traction Control System) della R1 si interfaccia direttamente con l’YCCT (Yamaha Chip Controlled Throttle-controllo elettronico dell’accelleratore), il sistema che tramite un motorino controlla l’apertura dei corpi sfarfallati (la chiusura è assicurata da un sistema meccanico) grazie al quale conosce in tempo reale i parametri riguardanti modalità e apertura del gas, oltre al rapporto inserito e la velocità. Il TCS con due ruote foniche magnetiche con i relativi sensori, montate sulle ruote, segnalano l’eventuale differenza di velocità di rotazione fra le ruote. Quest’ultimo ha 6 differenti livelli di intervento, selezionabili (in movimento a gas completamente chiuso) tramite un comando posizionato sul blocchetto sinistro, mentre per disattivare completamente il TCS si deve per forza essere fermi. Il sistema “D-Mode” prevede tre diverse mappature del motore: standard, A e B, selezionabili dal pilota tramite comando sul semimanubrio destro.  La modalità standard offre una mappatura complessiva ottimale adatte anche per l’utilizzo stradale, la mappa A garantisce una risposta più pronta del motore, mentre la B fornisce un feedback più dolce ai comandi impartiti dal pilota sull’accelleratore. Il poderoso 4 cilindri della nuova R1 sviluppa 182 cavalli a 12.500 giri e una coppia massima di 115,5 Nm a 10.000 giri.

T-MAX 2012, SEMPRE PIÙ MAX - Anche con questa quarta generazione dal 2001 ad oggi il T-Max non punta a stupire solo per le ottime prestazioni del suo motore, ne tanto meno cerca di allontanarsi dal concetto più classico di scooter. Il T-Max in questi anni ha conquistato i suoi estimatori per qualità come: maneggevolezza, prestazioni sempre al top nel suo segmento, godibili per la facilità di utilizzo, estetica raffinata e sportiva, qualità costruttiva. Come spesso accade a far la differenza è l’equilibrio generale del mezzo, nessuna rivoluzione quindi neanche per questo nuovo modello ma tanti interventi mirati a migliorare prestazioni, sicurezza e conferirgli un aspetto ancora più accattivante. Il nuovo design è ancora più sportivo, i gruppi ottici riprendono quelli della nuova R1 e il nuovo parabrezza è regolabile in due posizioni. La cilindrata del propulsore è ora aumentata a 530 cc, questa unità rispetto ai modelli precedenti eroga una coppia superiore a tutti i regimi, con un incremento del 10% della coppia massima ottenuta a un regime di rotazione inferiore di oltre mille giri. L’aspirazione e lo scarico sono stati completamente rivisti per adeguarli al nuovo propulsore. Ridisegnata anche la frizione e i nuovi rapporti ottimizzati come anche l’iniezione elettronica. La nuova trasmissione è a cinghia e non più a doppia catena con il vantaggio di conferire una connessione più diretta tra acceleratore e ruota posteriore, oltre ai vantaggi in termini di manutenzione e durata.
Globalmente il nuovo T-Max ha perso 4 chilogrammi di peso, soprattutto grazie alla nuova trasmissione a cinghia e al nuovo forcellone in alluminio. Molti dunque gli interventi (abbiamo elencato i principali) per rinnovare e perfezionare il T-Max, un modello che da molti anni è un riferimento nel suo segmento e grazie a questo nuovo modello ha tutta l’intenzione di rimanere al top.

OFFERTA SWISS PACK - Per i modelli della serie FZ da 800 a 1000 cc e per la supersportiva R1 con l’offerta Swiss-Pack si può beneficiare di un equipaggiamento più ampio a un prezzo più attrattivo, comprende uno scarico in titanio Akrapovic e diversi accessori estetici. Per la turistica enduro XT 1200Z Super Ténéré l’offerta vantaggiosa riguarda il kit completo di valigie più i diversi accessori tecnici specifici per il turismo.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
t-max
r1
yamaha
motore
giri
modelli
ruote
tcs
propulsore
sistema
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-18 21:15:09 | 91.208.130.86