CORSI DI GUIDA
11.10.2011 - 09:500

Porsche aumenta la voglia di scendere in pista

Tanti corsi con un unico scopo: divertisti e migliorare le proprie capacità di guida.

Come anticipato sull’edizione odierna di 20 Minuti, Porsche ha una radicata tradizione sportiva che cerca di trasmettere ai propri clienti mediante la Porsche Sport Driving School. Questa scuola, presente nei principali mercati del marchio, ha lo scopo di aumentare la confidenza tra proprietari delle Porsche e le proprie vetture mediante dei corsi specifici che spaziano dalla guida sportiva in pista all’off-road passando per la guida su neve, che si possono frequentare con la propria vettura o con una messa a disposizione dalla scuola. Qui di seguito vi esponiamo i vari livelli dei corsi di guida sportiva, che si differenziano in Warm-up, Precision, Performance e Master, per poi proseguire con le competizioni vere e proprie.

WARM-UP – Ideato per principianti o per persone che si vogliono avvicinare per la prima volta alla guida sportiva, questo corso ha lo scopo di insegnare i principi fondamentali della guida sportiva. La traiettoria ideale, l’inserimento in curva, il punto di corda, il sovrasterzo di potenza ed il controllo di freno e acceleratore sono quegli argomenti fondamentali che ogni buon guidatore dovrebbe conoscere.

PRECISION – Questo corso, della durata di due giorni, è il primo vero passo verso i corsi di guida più avanzati poiché consente l’accesso agli step successivi. Per accedervi non è tuttavia necessario aver partecipato al “Warm-up”. Nella prima parte del corso si imparerà a controllare la vettura in condizioni d’emergenza durante una curva, ad evitare un ostacolo improvviso, gestire i trasferimento di carico e via dicendo. Nella seconda parte del corso si affinerà invece la guida in pista. Oltre a quanto già insegnato nel corso “Warm-up” qui ci si concentrerà sulla sincronia tra sterzo e acceleratore, e tutti gli aspetti della frenata come inizio e fine, intensità e modulazione.

PERFORMANCE – Accessibile solo dopo aver frequentato il corso “Precision”, lo step successivo si concentra principalmente sulla guida in pista in cui vengono affrontate sezioni più ampie. Qui si fa tesoro delle nozioni acquisite precedentemente che vengono ulteriormente affinate con lo scopo di saper, oltre a controllare il veicolo in condizioni limite, come fare per migliorare sempre di più i tempi sul giro. Per questo durante gran parte della giornata si effettueranno dei rilevamenti cronometrici con lo scopo di incrementare le proprie performance alla guida.

MASTER – Dopo il corso “Performance” si potrà accedere al corso “Master”, focalizzato esclusivamente sulla guida in pista in chiave personalizzata. Ci sarà infatti un istruttore ogni due partecipanti che durante i due giorni si occuperà di seguire fin nei dettagli i suoi allievi i migliorare la lacune individuali con tanto di telemetria e rilevamento dati.

OBIETTIVO: IL GT3 CUP CHALLENGE  – Una volta completato il Master, la strada è aperta per corsi più elitari come quelli dedicati unicamente alle vetture pronto-pista quali le 911 GT2 e GT3, o a supercar come la Carrera GT. Tra le tante proposte, vi è anche un’introduzione da parte della stessa Porsche nei corsi che precedono l’ottenimento di una licenza sportiva, la quale una volta ottenuta offre ancora ulteriori possibilità che hanno come scopo ultimo l’arrivare ai vari campionati monomarca come il Porsche GT3 CUP Challenge.
 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
porsche
guida
pista
scopo
guida sportiva
master
warm-up
performance
gt3
precision
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-15 20:45:19 | 91.208.130.87