SEGNALACI mobile report
focus
LUGANO
03.03.2015 - 06:000

Mal di schiena: ozonoterapia ed ernia discale

Abbiamo intervistato il Dr. Med. Nenad Nikolic, medico internita di Lugano, esperto in ossigeno-ozonoterapia

 

Quali sono le cause del mal di schiena? 
"Una delle cause più frequenti del mal di schiena è certamente rappresentato dall’ernia discale. È una malattia molto dolorosa ed invalidante che tende frequentemente a cronicizzare. Nello specifico il termine ernia al disco indica la fuoriuscita di materiale del nucleo polposo del disco intervertebrale, causata dalla rottura delle fibre dell’anello fibroso che formano la parete del disco. Le ernie più frequenti sono quelle lombari, seguite da quelle cervicali ed infine da quelle dorsali. Le lacerazioni del disco determinano il rilascio di mediatori chimici dell’infiammazione che possono causare un dolore severo anche in assenza di una compressione diretta delle radici nervose. Il processo infiammatorio coinvolge le radici nervose dei nervi nel punto in cui questi fuoriescono dalla colonna vertebrale. Il nervo è infiammato alla sua origine ma il dolore si può sentire in ogni punto in cui il nervo arriva".

In che cosa consiste l'ozonoterapia?
"L’ossigeno-ozono terapia è una tecnica dolce che sfrutta le potenzialità dell’ozono, combinato all’ossigeno. Stimola e aumenta i meccanismi di protezione nei confronti della produzione dei radicali liberi e di sostanze tossiche per le cellule. Attiva la circolazione in tutti i tessuti favorendo il rilascio dell’ossigeno agli stessi svolgendo così diverse azioni: antidolorifica, antiinfiammatoria, miorilassante, antibatterica, fungicida, antivirale, immunomodulante, attivante del microcircolo, attivante del metabolismo e favorisce il rilascio dell’ossigeno ai tessuti. L’Ozonoterapia ha dimostrato un importante ed essenziale ruolo nel protocollo terapeutico delle ernie del disco, in quanto ha una potente azione antiinfiamatoria e antidolorifica. L’azione antinfiammatoria è dovuta al fatto che l’ossigeno-ozono, favorisce l’eliminazione delle sostanze mediatrici del dolore e dell’infiammazione, come le prostaglendine, istamina, citochine ecc. L’Ozonoterapia per ernie o protrusioni discali guarisce il 75-85% dei pazienti ed evita l’intervento chirurgico nel 90% dei pazienti trattati".

Come si svolge il trattamento?
"Il paziente deve essere disposto su un lettino con la schiena rivolta verso l’alto. Identificato lo spazio sede dell’ernia o della protrusione si somministra la miscela di ossigeno-ozono in corrispondenza dei muscoli posti lateralmente alla colonna vertebrale. La somministrazione avviene attraverso aghi molto sottili e normalmente, non risulta particolarmente dolorosa".

Questa terapia ha dei rischi?
"L’ozonoterapia è priva di effetti collaterali e non presenta controindicazioni. Non vengono trattati i bambini e le donne incinte".

Perché consiglierebbe ai nostri lettori di provare l'ozonoterapia?
"In assenza di deficit neurologici motori, una scelta intelligente è quella di partire da tecniche poco invasive (come appunto l’ozonoterapia), per terminare in assenza di risposta, con tecniche più invasive. Questo approccio rappresenta il criterio suggerito anche dalle maggiori società scientifiche. Inoltre, quando si sceglie una terapia (conservativa o chirurgica) chiedere sempre le percentuali di successo, di recidive e soprattutto, quali sono le complicanze associate alla tecnica. Certamente deve essere praticata da medici molto esperti, preceduta da una corretta diagnosi e accompagnata da un adeguata compliance del paziente (corretta postura, controllo del peso corporeo, correzione dei movimenti nella vita quotidiana ecc). All’ozonoterapia è spesso indicato associare trattamenti fisioterapici e osteopatici. Sono necessarie 4-6 sedute (2-3 settimane) per valutare la risposta del paziente. Il paziente “responder”, deve avere un miglioramento significativo, diversamente è bene rifare il punto della situazione, proporre un’altra tecnica o rivedere la diagnosi con lo specialista".

L’ozonoterapia è riconosciuta dalla cassa malati?
"Sì. Dalla Cassa Malati complementare. Per maggiori informazioni e approfondimenti potete visitare il nostro sito internet ozono-terapia.ch"


Il presente articolo è un publi-redazionale a pagamento redatto da Freecoupon

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-15 20:38:46 | 91.208.130.86