keystone
BERNA / EUROPA
13.01.2018 - 13:110

Credit Suisse: «Bce più indulgente se si smaltiscono i crediti deteriorati»

Gli analisti parlano di un 2018 «iniziato bene per le banche italiane», su cui potrebbe essere anche «rialzato il rating»

BERNA - La Bce potrebbe essere «più indulgente» nei confronti delle banche italiane che «hanno obiettivi di smaltimento dei crediti deteriorati ambiziosi ed aggressivi». Lo sostengono gli analisti di Credit Suisse, che, partendo dall'avvio delle trattative di Intesa Sanpaolo con la svedese Intrum Justitia per cederle una piattaforma di gestione degli Npl e un portafoglio di crediti deteriorati di circa 10 miliardi, parlano di un 2018 «iniziato bene per le banche italiane», su cui potrebbe essere anche «rialzato il rating».

Da inizio anno i titoli bancari hanno guadagnato diverse posizioni in Piazza Affari, con la stessa Intesa in crescita del 9,2%, Ubi Banca dell'11,5%, Banco Bpm dell'11,6% e Unicredit del 12,13%.

Intanto per il prossimo mercoledì 17 gennaio è in programma un incontro tra la presidente del consiglio di vigilanza della Bce Danièle Nouy e i rappresentanti delle 15 banche vigilate in Bankitalia.
 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Tags
banche
bce
crediti deteriorati
crediti
credit
suisse
credit suisse
banche italiane
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-21 00:01:00 | 91.208.130.87