Keystone
STATI UNITI
24.07.2017 - 07:110

Cresce Eurolandia, frena l'America

Il Fmi ha rivisto le stime. Per gli Stati Uniti è prevista «una politica di bilancio meno espansiva»

NEW YORK -  Il Fondo monetario internazionale (Fmi) taglia le stime di crescita per gli Stati Uniti per il 2017 e il 2018, rivedendo allo stesso tempo al rialzo quelle per Eurolandia.

L'area euro crescerà quest'anno dell'1,9%, ovvero 0,2 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile. Nel 2018 il Pil salirà dell'1,7% (+0,1 punti percentuali). Il Pil americano aumenterà sia quest'anno che il prossimo del 2,1%, rispettivamente 0,2 e 0,4 punti percentuali in meno rispetto alle stime di aprile.

Le stime di crescita degli Stati Uniti sono state riviste al ribasso «riflettendo l'attesa di una politica di bilancio meno espansiva di quanto inizialmente previsto» afferma il Fmi nell'aggiornamento del World Economic Outlook, sottolineando che la revisione per il 2017 «riflette in parte la debole crescita del primo trimestre. Ma la revisione, soprattutto per il 2018, è legata all'ipotesi di una politica di bilancio meno espansiva delle attese, data l'incertezza sui tempi e sulla natura delle politiche. Anche le attese del mercato per uno stimolo di bilancio sono calate».

L'economia cinese cresce più del previsto - Il Fmi rivede al rialzo le stime di crescita del Dragone a +6,7% nel 2017 e +6,4% nel 2018, rispettivamente 0,1 e 0,2 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile.

Nell'aggiornamento del World Economic Outlook, il Fmi mantiene invariate le stime di crescita per la Russia a 1,4% sia per quest'anno sia per il prossimo. Per il resto dei Brics (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa), il Fmi lima al rialzo di 0,1 punti percentuali la crescita brasiliana per il 2017 a 0,3%, tagliando pero di 0,4 punti quella per il 2018 a 1,3%. Invariate le stime per l'India a +7,2% quest'anno e +7,7% il prossimo. Per il Sud Africa la crescita per il 2017 è rivista al rialzo di 0,2 punti percentuali a 1,0%, mentre per il 2018 è tagliata di 0,4 punti all'1,2%.

L'incertezza sulla Brexit frena la crescita inglese - Il Fondo monetario internazionale (Fmi) rivede al ribasso le stime di crescita per il 2017 della Gran Bretagna a +1,7%, ovvero 0,3 punti percentuali in meno rispetto alle previsioni di aprile. Invariata a 1,5% la stima per il 2018.

Accelerano invece Germania, Francia, Italia e Spagna. Il Pil tedesco crescerà quest'anno dell'1,8% e il prossimo dell'1,6%, ovvero 0,2 e 0,1 punti percentuali in più rispetto alle previsioni di aprile. Il Pil francese salirà quest'anno dell'1,5% (+0,1 punti percentuali) e il prossimo dell'1,7% (+0,1 punti percentuali). Il Pil italiano crescerà quest'anno dell'1,3% (+0,5 punti) e dell'1,0% nel 2018 (+0,2 punti). Il Pil spagnolo aumenterà del 3,1% nel 2017 (+0,5 punti) e del 2,4% nel 2018 (+0,3 punti).

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
quest anno
punti
fmi
punti percentuali
stime
crescita
0,1
pil
0,1 punti
prossimo
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-19 02:15:35 | 91.208.130.86