NEW YORK
10.05.2012 - 22:040

Usa-Svizzera: parlamentari elvetici a Washington spiegano posizione Berna

NEW YORK - Un gruppo di otto deputati federali elvetici, membri dell'associazione parlamentare Svizzera-Usa, ha concluso oggi una visita di quattro giorni negli Stati Uniti, a Washington e New York. Nella capitale hanno evocato il contenzioso fiscale con omologhi americani e rappresentanti dell'amministrazione.

"Abbiamo potuto avere colloqui aperti. Ma ci sono anche delle tensioni, le risposte non sono sempre molto amichevoli", ha riferito la consigliera nazionale Christa Markwalder (PLR/BE) durante una conferenza stampa tenuta oggi a New York.

Quanto alla possibilità di un accordo globale prima della fine dell'anno - obiettivo riaffermato alla fine di aprile dalla responsabile del Dipartimento federale delle finanze (DFF) Eveline Widmer-Schlumpf -, la Markwalder ha giudicato il calendario difficile da valutare. Sulla questione del nuovo accordo di doppia imposizione tra i due paesi, attualmente bloccato al Senato Usa, la situazione sembra più chiara. "Il senatore repubblicano John Barroso ritiene che lo stallo non durerà eternamente e che un accordo dovrebbe intervenire dopo le elezioni" presidenziali.



ATS
Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
york
new york
accordo
washington
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-24 13:53:37 | 91.208.130.86