BASILEA
09.03.2012 - 10:240

Acino aumenta utile netto del 27% nel 2011

BASILEA - Il fabbricante basilese di medicinali generici Acino ha realizzato l'anno scorso un utile netto di 5,73 milioni di euro (6,9 milioni di franchi) in crescita del 27% rispetto al 2010, ha comunicato oggi. Il giro d'affari è aumentato del 6% a 134,9 milioni di euro.

L'utile operativo (Ebit), che segnava una perdita di 9 milioni di euro nel 2010, si è attestato a 6,7 milioni di euro. Risultati che la società definisce "molto soddisfacenti".

Il segmento Peroral, dei medicinali per via orale, ha registrato una crescita delle vendite del 12%, a 101,4 milioni di euro. La divisione Perenteral (cerotti transdermici e impianti) ha generato 33,5 milioni di euro, ossi 3,2 milioni meno del 2010, in particolare per il calo dei prezzi e dei ricavi delle licenze sui prodotti.

Per quanto riguarda le prospettive, Acino si ritiene in buona posizione grazie all'acquisizione di una parte delle attività di Cephalon/Mepha. La società, che ha così incrementato gli effettivi da 450 a 870, conta per quest'anno su un giro d'affari tra i 240 e i 260 milioni di euro e intravede a più lungo termine un margine operativo lordo (Ebitda) dell'ordine del 25% (19% nel 2011).



ATS
Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
euro
milioni euro
acino
utile
utile netto
basilea
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-13 08:17:55 | 91.208.130.87