keystone
RUSSIA
19.12.2017 - 08:460

Quei missili «non aumentano la sicurezza»

Il numero uno del dipartimento per il controllo delle armi russo esprime dubbi sulle installazioni difensive in Romania e Polonia

MOSCA - Mosca dubita che il dispiegamento di sistemi missilistici difensivi americani in Romania e in Polonia servirà ad aumentare la sicurezza di questi Paesi: lo sostiene il direttore del dipartimento per la non proliferazione e il controllo delle armi del ministero degli Esteri russo, Mikhail Ulianov, citato dall'agenzia Interfax.

«Per quanto riguarda le conseguenze di piazzare strutture missilistiche difensive nei territori di Romania e Polonia - ha detto Ulianov -, dubito fortemente che la sicurezza di questi Paesi possa essere rafforzata in questa maniera. Piuttosto il contrario».

Ulianov ha quindi dichiarato che «gli Usa si sono ritirati unilateralmente dal Trattato anti missili balistici che era una pietra miliare del sistema di sicurezza internazionale dicendo che le loro azioni non erano dirette contro di noi, contro la Russia».

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
sicurezza
missili
romania polonia
polonia
ulianov
romania
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-17 11:56:31 | 91.208.130.87