ISRAELE
13.08.2017 - 11:160

La Giordania non consente il ritorno dell'Ambasciatore israeliano

Il Governo di Amman vuole chiarezza in merito alla vicenda dell'agente di sicurezza che lo scorso mese uccise due giordani nella residenza diplomatica dopo essere stato attaccato da uno dei due

TEL AVIV - La Giordania ha chiesto ad Israele di rinviare il ritorno del proprio ambasciatore ad Amman finché non sarà chiaro quale azione legale lo stato ebraico intenda prendere contro l'agente di sicurezza che lo scorso mese nella residenza diplomatica israeliana uccise due giordani dopo essere stato attaccato da uno dei due.

Lo riferiscono media israeliani e palestinesi secondo cui il regno hashemita ha chiesto ad Israele di "aspettare" quando questi, dopo le tensioni seguite all'incidente, ha chiesto il rientro ad Amman dell'inviato Einat Schlein.

Secondo le stesse fonti il governo giordano ha criticato fortemente il premier Benyamin Netanyahu per avere accolto con una cerimonia l'agente di sicurezza al suo arrivo in Israele. Sulla vicenda che ha coinvolto l'agente, Israele ha aperto un'inchiesta: la guardia ha più volte detto di aver aperto il fuoco per autodifesa dopo essere stato attaccato con un cacciavite.

 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
israele
agente
giordani
dopo essere stato
agente sicurezza
dopo essere
essere stato
giordania
amman
ambasciatore
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-16 04:38:48 | 91.208.130.86