UNIONE EUROPEA
17.07.2017 - 14:080

Corea del Nord: ministri UE, pronti a ulteriori misure

L'Ue «condanna con forza» e «prenderà in considerazione ulteriori, appropriate risposte»

BRUXELLES - Appropriate risposte contro la decisione del regime della Corea del Nord, che «ha continuato ad accelerare i suoi programmi missilistico e nucleare, con il lancio del 4 luglio di un missile a gittata intercontinentale». È scritto nelle conclusioni del Consiglio esteri, dedicato nella sua prima parte alla Corea del Nord.

I 28 osservano che «il regime di sanzioni della Ue è attualmente tra i più restrittivi in atto». Entrando nella riunione, Federica Mogherini ha osservato che la Corea del Nord «è il Paese verso il quale abbiamo il sistema più duro di sanzioni» ha aggiunto, che con Pyongyang «abbiamo anche un canale aperto per i contatti politici», visto che «7 stati membri hanno ambasciate nella capitale nordcoreana». «La nostra posizione di supporto al processo condotto da Seul è chiara: la soluzione non può che essere politica e diplomatica, di certo non può esserci soluzione militare».
 
 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
nord
corea
ue
corea nord
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-21 16:57:07 | 91.208.130.86