Guardia di Finanza - foto d'archivio
ITALIA
01.01.2018 - 11:340

Gommone carico di marijuana bloccato nel Canale d'Otranto

Gli scafisti, tre venticinquenni, tutti di Valona, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti, introduzione illegale di armi da guerra

LECCE - Militari della Guardia di Finanza italiana hanno bloccato nelle acque del Canale d'Otranto un gommone carico di marijuana e armi.

A bordo sono stati trovati oltre 1.700 kg di marijuana, un fucile mitragliatore tipo Kalashnikov e 60 proiettili. Tre cittadini albanesi che erano a bordo sono stati arrestati.

L'operazione è avvenuta alle 19.30 circa di ieri. I trafficanti non si sono fermati all'alt: è cominciato un inseguimento che si è concluso con l'abbordaggio del gommone da parte della Fiamme gialle, a poche miglia al largo di San Foca di Melendugno.

La marijuana, confezionata in 76 colli di varie dimensioni, al mercato clandestino - secondo gli investigatori - avrebbe fruttato al dettaglio oltre 17 milioni di euro.

Gli scafisti, tre venticinquenni, tutti di Valona, sono stati arrestati per detenzione e traffico internazionale di stupefacenti, introduzione illegale di armi da guerra.

Dall'inizio dell'anno 2017, sono circa 35 le tonnellate di marijuana trasportata via mare sequestrate, 50 gli scafisti arrestati e 25 i natanti sottratti alle organizzazioni criminali dalla Guardia di Finanza in Puglia; nell'intero anno 2016, sempre le Fiamme Gialle pugliesi, ne avevano sequestrate circa 22 tonnellate.

Potrebbe interessarti anche
Tags
marijuana
gommone
scafisti
stati arrestati
otranto
gommone carico
armi
canale
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-22 06:57:36 | 91.208.130.87