Archivio Keystone
La polizia brasiliana
BRASILE
05.12.2017 - 19:250

58 attivisti uccisi nei primi 8 mesi del 2017

«Nella regione delle Americhe, il Brasile è il paese con il maggior numero di difensori dei diritti umani assassinati ogni anno» dicono da Amnesty International

RIO DE JANEIRO - Tra gennaio e agosto di quest'anno, 58 attivisti sono stati uccisi in Brasile: lo sostiene, in un suo rapporto divulgato oggi, Amnesty International.

«Nella regione delle Americhe, il Brasile è il paese con il maggior numero di difensori dei diritti umani assassinati ogni anno», ha detto Renata Neder, coordinatrice di ricerca e politiche di Amnesty.

La maggior parte delle 58 vittime - sottolinea il rapporto - era composta da persone coinvolte in questioni legate all'ambiente o alla lotta per la terra, come indigeni e contadini.

Potrebbe interessarti anche
Tags
attivisti
brasile
amnesty
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-19 02:18:37 | 91.208.130.87