twitter
REGNO UNITO
15.09.2017 - 10:000

Esplosione in metropolitana, almeno 20 feriti: «È terrorismo»

 L'ordigno, costruito in modo artigianale, ha prodotto danni limitati sulla carrozza della Tube

LONDRA - Un contenitore è esploso questa mattina nella metropolitana della capitale britannica ferendo diverse persone. Dalle prime immagini sembra che a esplodere sia stato un secchio bianco, di quelli che si usano per la vernice, lasciato all'interno di un vagone della metropolitana. La Polizia ha dichiarato che si tratta di un atto terroristico.

A provocare l'esplosione sarebbe stato dell'esplosivo posizionato nel secchio. L'incidente è avvenuto sulla District Line, alla fermata di Parsons Green, nella zona residenziale di Fulham. Al momento sono state sospese le corse tra Earls Court e Wimbledon.

I media britannici riferiscono di «contenitori con esplosivo» all'interno del treno, mentre testimoni parlano di persone con bruciature sul volto ed escoriazioni. Sul posto sono già giunte diverse ambulanze per le prime cure mediche e gli eventuali trasferimenti dei feriti in ospedale. 

«Una palla di fuoco» - «Una palla di fuoco ha avvolto la carrozza della metropolitana». È una delle testimonianze che si leggono sui social media dopo l'esplosione avvenuta a bordo di un treno del Tube di Londra. «Ho sentito urla e persone che fuggivano nella stazione di Parsons Green», ha detto un altro testimone. Circolano anche foto di feriti con bruciature sulla fronte.

«Ho visto una donna con ustioni sulla faccia e sulle gambe che veniva portata via in barella», ha raccontato la presentatrice della Bbc Sophie Raworth che si trovava alla stazione della metropolitana di Parsons Green dopo l'esplosione avvenuta a bordo di un treno della metro di Londra.

La giornalista ha raccontato del panico a cui ha assistito con decine di persone che, proprio nell'orario di punta, cercavano di allontanarsi dalla carrozza su cui si era udito un forte boato

36 morti dall'inizio dell'anno - Dall'inizio del 2017 ad oggi gli attacchi terroristici nel Regno Unito sono stati 4 nei quali 36 persone hanno perso la vita.

Poche informazioni - Nella stazione della metro di Parsons Green a Londra c'è una forte presenza di agenti armati. Le misure di sicurezza sono previste dal protocollo anti-terrorismo di Scotland Yard sebbene le operazioni siano al momento sotto il comando della British Transport Police.

Intanto il ministro degli esteri britannico Boris Johnson, ha detto di avere «informazioni limitate» su quanto sta accadendo nella metro di Londra ed è «importante non fare speculazioni». Ha quindi lanciato un appello alla calma e a proseguire la propria vita come sempre.

Almeno 20 feriti -  Almeno 20 persone sono rimaste ferite nell'esplosione, scrive il tabloid Daily Mail, mentre altre fonti dichiarano che nessuno sarebbe in pericolo di morte. L'ordigno, costruito in modo artigianale, ha prodotto danni limitati sulla carrozza della Tube, stando alle fotografie che vengono diffuse in cui si vede una busta di plastica con all'interno un contenitore bianco e ancora qualche fiamma alla sua sommità.

«I miei pensieri vanno ai feriti» - La premier britannica Theresa May è tenuta costantemente informata su quanto accaduto e ha convocato per le 11 locali, le 12 in Svizzera, una riunione d'emergenza del Cobra, il comitato di crisi del governo britannico.

«I miei pensieri vanno ai feriti a Parsons Green e ai servizi di soccorso che stanno rispondendo coraggiosamente all'atto terroristico». Lo ha affermato la premier britannica Theresa May su Twitter, in seguito all'esplosione avvenuta a Londra su un treno della metropolitana.

Da parte sua il sindaco di Londra della capitale britannica, Sadiq Khan, lanciando un appello alla calma e a restare vigili dopo, ha detto che «Londra condanna gli odiosi individui che usano il terrorismo per metterci in pericolo e distruggere il nostro modo di vivere».

Seguono aggiornamenti.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
feriti
esplosione
metropolitana
londra
tube
green
parsons green
parsons
treno
metro
ULTIME NEWS Estero
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-13 16:05:42 | 91.208.130.86