Keystone
STATI UNITI
06.12.2017 - 10:280

Dipinto «allusivo» al MET di New York: una petizione chiede di rimuoverlo

Il museo difende la propria scelta: «Questa è un’opportunità per aprire una discussione informata e rispettosa»

NEW YORK - L’acceso dibattito sulle molestie sessuali scatenato dal caso Weinstein fa irruzione anche in ambito artistico. Citando «l’attuale clima sul tema», una petizione chiede infatti che il Metropolitan Museum of Art (MET) di New York rimuova un dipinto dell’artista francese Balthus che ritrae un’adolescente che, seduta su una sedia a riposare, solleva una gamba lasciando intravedere la biancheria intima sotto la gonna.

«Dato l’attuale clima sul tema molestie sessuali e le accuse che vengono pubblicate ogni giorno, il MET, esponendo questo lavoro alle masse senza fornire alcun tipo di spiegazione, sta, forse senza volerlo, promuovendo il voyeurismo e l’oggettificazione dei minori», si legge nella petizione creata da Mia Merrill che chiede di rimuovere “Thérèse che sogna” (1938).

La sua intenzione, sottolinea, non è quella di far «distruggere» o di «censurare» il dipinto, ma di farlo sostituire o, almeno, «contestualizzarlo». Merrill, in particolare, propone che l’opera sia accompagnata da un avviso che reciti: «Alcuni visitatori trovano quest’opera offensiva o inquietante data l’infatuazione di Balthus per le ragazzine», si legge in un aggiornamento alla petizione.

Il riferimento è ad altri dipinti di Balthus che ritraggono giovani donne e adolescenti in pose ambigue. “Ragazza con gatto”, esposto all’Art Institute di Chicago, presenta un soggetto simile a “Thérèse che sogna”. “Giovane donna con camicia” raffigura invece un’adolescente con il seno scoperto.  

Il MET, dal canto suo, difende la propria scelta: «Momenti come questo forniscono un’opportunità per aprire una discussione e le arti visive sono uno degli strumenti più interessanti che abbiamo per riflettere sia sul presente che sul passato» attraverso «un dibattito informato» e «nel rispetto per l’espressione creativa», spiega al New York Times il direttore della comunicazione del museo, Ken Weine.

Nel momento in cui scriviamo la petizione ha raccolto quasi 9500 firme sulle 10mila che si prefigge di ottenere.

Balthus, al secolo Balthasar Klossowski, è un pittore francese di origini polacche nato a Parigi nel 1908. Ha iniziato a frequentare la Svizzera durante la Prima guerra mondiale, quando la sua famiglia si è rifugiata nella regione di Ginevra, dove l'artista ha passato parte dell'infanzia. Il pittore ha poi fatto ritorno a più riprese nel nostro Paese, trasferendosi definitivamente a Rossinière (VD) nel 1977. Qui vivrà fino alla sua morte,  avvenuta nel 2001.  

Commenti
 
matteo2006 1 mese fa su tio
Era già successo in altri musei con le opere di questo artista ora bisogna capire se si tratta di illazioni di qualcuno che si sveglia la mattina e decide di ... oppure se "l'artista" sia davvero stato un pedofilo. Che poi sia del 30 o 40 o del 2050 non fa testo. Be non lo so si saprà mai visto che è morto e quindi porteremo avanti questa tiritera ogni volta che un museo vorrà esporre un suo dipinto.
F.Netri 1 mese fa su tio
L'immancabile femminista acida!
rojo22 1 mese fa su tio
Stomachevole moralismo femminista. E il mondo si genuflette...
GI 1 mese fa su tio
Mamma mamma Pierino mi ha dato due franchi poiché sono salita sull'albero.....brava così di ha visto le mutande.....che fregata non le avevo ! Quindi molto "meglio" questa adolescente....brava !
Equalizer 1 mese fa su tio
Rimuovere da un museo un dipinto del '38 dove si vede della biancheria intima, mentre nello stesso momento nel mondo l'75 percento della popolazione sta guardando pornografia in internet? Ma che fine ha fatto il buon senso? Ma cosa si vuole dimostrare con questo perbenismo di facciata?
bobà 1 mese fa su tio
uuuh signur, sa veed i müdand, cioooo
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
petizione
new york
met
new
york
dipinto
balthus
petizione chiede
ULTIME NOTIZIE Estero
Copyright © 1997-2018 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-01-17 14:03:46 | 91.208.130.87