Keystone / AP
STATI UNITI
12.10.2017 - 15:010

L'articolo 155 «non è mai stato l'opzione» di Rajoy

Alla marcia unionista di oggi hanno partecipato 65mila persone. «Polizia spagnola, uso eccessivo di forza»

BARCELLONA - L'applicazione dell'art. 155 della Costituzione contro la Catalogna «non è mai stata l'opzione» del premier spagnolo Mariano Rajoy, ha detto il prefetto spagnolo in Catalogna Enric Millò.

Ieri Rajoy ha lanciato un ultimatum al presidente catalano Carles Puigdemont minacciando di applicare il 155 che consente fra l'altro la sospensione dell'autonomia catalana se non chiarirà di non avere dichiarato l'indipendenza. Secondo Millò «a Rajoy non è mai piaciuto questo tipo di misure».
 
65mila persone alla marcia unionista - Circa 65mila persone hanno partecipato oggi alla marcia unionista convocata a Barcellona in occasione della festa nazionale spagnola della Hispanidad da organizzazioni contrarie alla secessione, secondo le stime della polizia urbana.

In un manifesto letto al termine della marcia, i manifestanti hanno denunciato le «crescenti instabilità politica, insicurezza giuridica e incertezza economica» provocate dalla spinta secessionista del governo catalano.

«Polizia spagnola, uso eccessivo di forza» - In un documento reso pubblico oggi l'organizzazione internazionale dei diritti umani Human Rights Watch ha denunciato un "uso eccessivo della forza" da parte della polizia spagnola contro i civili ai seggi elettorali del referendum il 1 ottobre.

Hrw rileva che gli agenti spagnoli hanno «usato la violenza contro manifestanti pacifici» e chiede alle autorità di Madrid di avviare una inchiesta.
 
 

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
rajoy
polizia
marcia
polizia spagnola
uso eccessivo
uso eccessivo forza
opzione
eccessivo forza
marcia unionista
65mila persone
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-16 12:00:47 | 91.208.130.86