IRAQ
12.10.2017 - 10:550

Non ci sarà nessun attacco al Kurdistan

BAGDHAD - Il governo iracheno ha smentito le voci di una prossima operazione militare contro le milizie Peshmerga nella regione del Kurdistan e in aree contese, come Kirkuk. Ma il primo ministro Haidar al Abadi ha affermato che Baghdad intende inviare nella stessa Kirkuk propri rappresentanti per individuare jihadisti dell'Isis che si nasconderebbero nella città controllata dalle milizie curde.

«Chiediamo la collaborazione delle autorità curde - ha detto Abadi in un discorso alla televisione - per individuare queste persone, che hanno commesso crimini e vanno punite secondo la legge irachena».

Voci su un possibile, imminente attacco delle forze governative irachene e delle loro alleate milizie della Mobilitazione popolare (Hashid Shaabi) in Kurdistan e nelle regioni contese si erano diffuse ieri sera.

Il governo della regione autonoma, citato dalla televisione curda irachena Rudaw, aveva affermato che il primo ministro Abadi avrebbe dovuto essere ritenuto «responsabile per ogni disputa o violenza che potrebbe scoppiare nelle aree contese».

Kirkuk, abitata da una popolazione curda, araba e turcomanna, non fa parte della regione del Kurdistan, ma è occupata dal 2014 dalle milizie Peshmerga.

Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
kurdistan
milizie
kirkuk
abadi
attacco
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-12-16 19:50:30 | 91.208.130.87