Twitter/@atomarpormundo
ITALIA
14.02.2017 - 13:290

Turisti in coda alla Casa di Giulietta

L'attrazione oggi è presa d'assalto da tante coppie di innamorati che arrivano da ogni parte del globo

VERONA - Il giorno di San Valentino sublima il ruolo di Verona città dell'amore: la Casa di Giulietta oggi è presa d'assalto da tante coppie di innamorati che arrivano da ogni parte del globo.

Un selfie accarezzando il seno della statua di Giulietta, una foto affacciati al celebre balcone, sono un rito che si rinnova ogni giorno nel luogo simbolo dell'amore eterno, ancorché tragico, reso immortale dal capolavoro di William Shakespeare.

C'è una comitiva russa, accompagnata dalla guida turistica, un gruppo di americani che ascoltano con il naso all'insù il racconto della loro accompagnatrice. «Vedere dal vivo questo posto mi dà emozione, anche me lo immaginavo più grande» dice John, un signore 65enne arrivato dal Nebraska assieme alla moglie.

Kanako è una ragazza giapponese di Okinawa che con una mano scatta foto a ripetizione e con l'altra impugna il selfie-stick: «Sono qui con una mia amica e tutto questo mi lascia senza fiato». Sally e Florent arrivano da Parigi: «Nella nostra città sono ambientate tante storie d'amore, ma il simbolo dell'amore è sicuramente la storia di Romeo e Julietta». Moltissimi italiani, da ogni regione; il custode deve redarguire un giovane che voleva imprimere il suo nome e quello della fidanzata firmando sul muro della Casa.

Con la Festa degli Innamorati si chiude anche la 13esima edizione di "Verona in Love", l'iniziativa organizzata da Comune, Provincia, Consorzio Verona Tuttintorno e dalla società Provincia Verona Turismo, con una serie di eventi dedicati al tema dell'amore nel centro storico della città scaligera, pavesato con cuori rossi e con molte vetrine addobbate a tema. Una rassegna ormai consolidata che, soprattutto nello scorso fine settimana, ha richiamato migliaia di presenze a Verona. Tra gli appuntamenti anche la 2a edizione del Love Film Fest, kermesse cinematografica dedicata al genere sentimentale, che ha avuto ospite d'onore il regista e attore italiano Carlo Verdone.

 

 

Commenti
 
miba 9 mesi fa su tio
Bussiness is bussiness. Per chi ha voglia di documentarsi in internet San Valentino è un'impropria "festa degli innamorati" perché il vero santo-martire originario di Terni, nel 273 avanti Cristo, subì ben altra sorte: una decapitazione voluta dall' imperatore Aureliano
Alìbabà 9 mesi fa su tio
@miba Giusto, ma è il 273 d.C. Comunque, anche se non assolutamente certo, sembra che questa festa sia stata voluta da Papa Gelasio I nel 496 d.C in sostituzione di una festa pagana piuttosto boccaccesca che si celebrava il 15 febbraio, anticipata così al 14 e cioè nel giorno della ricorrenza della decapitazione di San Valentino per celebrare l'amore in senso cristiano.
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
verona
amore
casa
giulietta
città
innamorati
ULTIME NEWS Estero
Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2017-11-18 07:22:53 | 91.208.130.87