Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CANTONE

06/10/2017 - 07:48

Il DECS scrive ai docenti: «Attenti ai social!»

La Divisione della scuola, a seguito di alcuni post pubblicati dopo il voto sulla civica, ha inviato ai professionisti dell'insegnamento un decalogo sull'utilizzo oculato dei social media

Ti Press
0
0

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare
Meiroslnaschebiancarlengua - 6 Ottobre alle 17:11
Se è giusto quelloche mi dicono le mie figlie, manca un undicesimo comandamento:

11. Per favore non andate sui socail durante te lezioni.

Da quello che mi dicono una buona metà dei docenti usa il telefonino durante le lezioni e mi stupirebbe che sia solo per guardare l'ora. Da quello che dicono, la qualità delle lezioni ne risente e i docenti perdono ogni rispetto da parte della classe. Uno ha esagerato ed è stato licenziato (niente paura cari docenti ticinesi, è successo oltrralpe), però da quello che mi raccontano ce ne sono altri che meriterebbero la stessa sorte.
loading
sedelin - 6 Ottobre alle 10:51
viviamo in una relatà in cui le regole del rispetto, dell'etica e della correttezza - CHE DOVREBBERO ESSERE SCONTATE - vanno messe nere su bianco (con possibile libertà di interpretazioni ed eventuali ricorsi all'avvocato).
non ho seguito il caso del docente di barbengo né gli strascichi del dopo votazione, cmq l'esito é uno SCANDALO che evidenzia la tendenza verso il fascismo del nostro bel ticino.
loading
Zico risponde a sedelin - 6 Ottobre alle 11:00
cioè insegnare a civica è fascismo e non insegnarla e lasciare la gente nell'ignoranza è...cos'è progressista?
Zico - 6 Ottobre alle 10:28
Il DECS scive ai docenti: attenti ai social!!!!!
e dove lo scrive?
su un social! compli e menti!
loading
lügan81 - 6 Ottobre alle 10:12
Davvero? Non mi risulta sia arrivato qualcosa....
loading
siska - 6 Ottobre alle 09:36
Giusto ma c'é un MA: chi sei tu per dirmi cosa devo fare o non fare se NON insulto nessuno ed esprimo la mia opinione anche se quest'ultima potrebbe dar fastidio a qualcuno? Per me questo "licenziamento" di regole é fuori luogo dettato da un governo assai debole messo alle strette che vuole imporre anche laddove non serve, in quanto se uno insulta viene prima bannato e poi eventualmente denunciato se vi sono insulti veri e propri in mezzo al contenuto stesso e poi se un docente, politico o qualcuno che rappresenta pubblicamente qualcosa sbrocca cavoli suoi ma non credo che bisogna insegnare al corpo docenti come comportarsi ma dico siamo all'asilo Mariuccia?
loading
Nicklugano risponde a siska - 6 Ottobre alle 10:16
Convengo, ma mi resta lo stesso tuo dubbio... relativo all'asilo Mariuccia
siska risponde a Nicklugano - 6 Ottobre alle 11:07
Ah ah.. non lo so mi é uscito così l'asilo Mariuccia! ..l'asilo della Mariuccia a lé a Bergùm...ma al pò ves anca a Lùgan, a Balanzona o a Ciass....
Rispondi ›
loading
carica commenti (4)
Potrebbe interessarti anche ... beta
commenti da FACEBOOK
Partecipa sulla pagina ticinonline.ch
carica commenti (2)

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 08:24:09 | 91.208.130.55
Tutte le notizie in Ticino del 23/10/2017 - 5 Notizie