Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CANTONE

04/10/2017 - 12:28

Caso Argo 1, il Cantone si presenterà come accusatore privato

Il Consiglio di Stato ha pure deciso che Paolo Beltraminelli non dovrà effettuare «nessun passo indietro» nella direzione della Divisione dell’azione sociale e delle famiglie

Tipress
0
0
GALLERY | 6 immagini

BELLINZONA - Le nuove rivelazioni sullo scottante caso Argo 1 hanno monopolizzato le discussioni della settimanale seduta del Governo ticinese tenutasi questa mattina. 

Cantone accusatore privato - Il Consiglio di Stato, in conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline a partire dalle 12.30, ha iniziato sottolineando che il Cantone si presenterà come accusatore privato. «Come parte lesa potremo accedere agli atti penali e a informazioni che oggi non abbiamo», sottolinea il Presidente Manuele Bertoli.

«Nessun passo indietro» - In seguito l'Esecutivo ha sottolineato che non chiederà «nessun passo indietro» a Paolo Beltraminelli in merito alla richiesta del Partito socialista di lunedì. Il PS aveva infatti domandato al Consigliere di Stato di sospendersi dalla direzione della Divisione dell’azione sociale e delle famiglie. Lo stesso Beltraminelli non intende chiedere che il proprio compito sia affidato a un altro membro di Governo.

Alcune lacune - Manuele Bertoli ha poi passato in rassegna le diverse criticità e gli elementi emersi sul caso, ammettendo che ci sono state delle lacune a livello procedurale e per quanto riguarda l'applicazione della legge sulle commesse pubbliche, mentre le autorizzazioni Lapis sono state date in maniera corretta.

Perizia esterna - Il Presidente del Governo spiega che verrà effettuata una perizia esterna, della quale è stato incaricato l'ex procuratore pubblico Marco Bertoli - «non è mio parente», specifica sorridendo il Consigliere di Stato -, per cercare di far luce su questioni quali l'offerta vantaggiosa di Argo 1, la conferma dell'agenzia di sicurezza dopo il periodo di prova, i controlli che venivano effettuati (e se questi erano davvero conosciuti in anticipo) e infine se il personale impiegato fosse diverso da quello autorizzato.

L'indagine della Magistratura - Ci sono poi questioni inerenti all'indagine della Magistratura, che il Governo non può affrontare «perché non ne abbiamo né i mezzi, né i poteri», continua Bertoli. «Le ipotesi di reati penali sono la truffa (sottrazione di denaro pubblico), la corruzione di funzionari, il riciclaggio di denaro, il lavoro nero e i reati fiscali quali la frode».

Ieri, ricordiamo, la commissione della gestione ha incaricato la sottocommissione della vigilanza - con il beneplacito dei quattro capigruppo dei partiti di Governo - di allestire un mandato per la creazione di una commissione parlamentare d'inchiesta.

Alla fine della conferenza stampa c'è stato tempo per alcune domande. Una di esse era diretta a Beltraminelli. «Ha già pensato alla sua ricandidatura per il 2019?». Secca la risposta del Direttore del DSS. «Assolutamente no, come credo neppure i miei colleghi». In seguito Beltraminelli ha chiarito il concetto di assumersi la responsabilità politica rispondendo alla domanda di un giornalista presente in sala. «Abbiamo fatto chiarezza e abbiamo trovato una soluzione stabile nel settore. Inoltre abbiamo ammesso che in alcuni casi c'è stata negligenza ma, fino a prova contraria, nessun caso di corruzione o altro».

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

33 commenti da TIO
vulpus - 5 Ottobre alle 14:59
Ma almeno il consiglio di stato ha preso una sua posizione chiara finalmente: condivisibile oppure no, almeno si sa come la pensano.
Quanti altri politici hanno masticato la cosa finendo sempre con dei ni o dei so.
Ora , con la magistratura che è stata energicamente richiamata a fare le dovute inchieste, e con l'apporto degli esperti esterni, c'è da sperare che il lavatoio venga presto chiuso, buttando l'acqua sporca.

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 02:04:37 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Ticino del 17/10/2017 - 0 Notizie