Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

LOCARNO

29/09/2017 - 07:00

L'imbarcazione affonda durante la regata, il video fa il giro del mondo

La barca è attualmente sotto 200 metri d'acqua. Il recupero? Difficile e costoso, potrebbe non avvenire

0
0
GALLERY | 1 video

LOCARNO - Sta raccogliendo migliaia di segnalazioni il video pubblicato dallo Yacht Club di Locarno che mostra l'affondamento di un'imbarcazione durante la regata "Bastong da Brissag", tenutasi il 24 settembre sul Lago Maggiore. 

Un incidente singolare, come ammette lo stesso presidente dello Yacht Club, Markus Blaesi: «È successo tutto molto velocemente, poco distante dalle isole di Brissago. Siamo riusciti a recuperare le persone che erano a bordo e abbiamo cercato di trainare l'imbarcazione, ma è affondata velocemente e l'abbiamo dovuta lasciare andare. Attualmente è ancora sott'acqua, a circa 200 metri di profondità».

A sorprendere Baesi, oltre all'accaduto, è anche la visibilità che lo stesso sta avendo fuori dai confini ticinesi: «Il video è visto e commentato da tutto il mondo, ci hanno scritto persino dalla Russia».

In effetti le immagini sono abbastanza suggestive. Inquietanti, però, per chi era a bordo in quel momento. «Abbiamo visto un'enorme nuvola di fumo. Un problema elettrico, probabilmente sono bruciati dei cavi», ci spiega il proprietario della barca, L.N. 

Il peggio è arrivato dopo: «A un certo punto ci siamo accorti che imbarcavamo acqua a tutto spiano. Abbiamo cercato di capire da dove, ma continuava a salire. Ci siamo preoccupati di smontare tutto il materiale che poteva essere inquinante e poi, una volta saliti a bordo del gommone dei soccorsi, abbiamo tentato di trainare la barca».

Operazione, questa, che come detto non è riuscita. «Poco dopo l'imbarcazione si è appesantita davanti e la punta è andata giù. Abbiamo dovuto mollarla o rischiavamo di venire trascinati a fondo. Non potevamo rischiare, con noi c'era anche un bambino». 

Stando alle coordinate gps, in quel punto il lago sarebbe profondo circa 200 metri. Il recupero, a quanto pare, potrebbe rivelarsi complesso e costoso. Contattata, la polizia lacuale non si è espressa al riguardo. 

Un nuovo relitto prenderà residenza nel Lago Maggiore?

Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 07:52:06 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Ticino del 18/10/2017 - 2 Notizie