Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

LUGANO

23/02/2012 - 13:25

Giudici: "Quella volta che mi disse 'Ma lü chi ca l'è?'

Il ricordo del sindaco di Lugano Giorgio Giudici. "Una donna schietta e diretta. Dominatrice del palco"

Articolo di Sal Feo
Foto Ti-Press




LUGANO - "Era un personaggio unico nel suo genere. Una donna molto schietta e diretta e pure molto pungente nei giudizi". La ricorda così il sindaco di Lugano Giorgio Giudici. La morte di Mariuccia Medici lo ha colto di sorpresa durante le sue vacanze. "È stata un'icona per il nostro Paese. Non solo in ambito teatrale, ma proprio come immagine di riferimento del Ticino".  "Un personaggio amati da tutti - sottolinea Giudici -  e di fronte alla sua presenza non si poteva che sorridere".

Video
 

Mariuccia Medici abitava nello stesso stabile in cui Giorgio Giudici aveva il suo studio di architettura. "Qualche volta capitava di incrociarci. Una volta fui invitato in una trasmissione televisiva. C'era anche lei. Mi vide e ironicamente mi disse: "Ma lü chi ca l'è?". Come per dire che prima quando la incontravo non la fermavo mai mentre quel giorno ero andato perfino in tv a salutarla. Era il suo modo di fare, come se la vita fosse un grande palcoscenico".

E lei il palcoscenico lo amava davvero sia come attrice sia come spettatrice. Spesso - raccontava l'attrice - quando abitava ancora in centro a Lugano, si affacciava sul balcone e restava per ore a guardare i passanti gustandosi lo spettacolo della vita quotidiana. "Oggi - disse amaramente una volta in tv - i passanti a Lugano non ci sono più, la gente non abita più in centro e non si vede più nessuno passeggiare di sera".

In allegato, l'intervista doppia tra Mariuccia Medici e Rita Abate concessa a zero91magazine.

Il ricordo dei Consiglieri di Stato

Norman Gobbi - Oggi "jöbia grass" un mito del teatro dialettale se n'è andata. Addio Mariuccia, che il tuo impegno per la difesa del dialetto trovi degni eredi nella cultura di Stato, perchè nella cultura popolare il seme diffuso da te, Quirino e Sergio Maspoli è già germogliato!

Manuele Bertoli - Ci sono persone che lasciano un segno profondo e visibile in una collettività. Mariuccia Medici è stata una di queste. Per la sua professionalità ma, ed è merito ancor più grande, per la sua umanità. Addio Mariuccia. E grazie...

Paolo Beltraminelli - Mariuccia Medici se n'è andata, una donna straordinaria che faceva risplendere il nostro Cantone, positiva, coraggiosa, dinamica. Ciao Mariuccia e grazie, ti ricorderò con grande affetto.
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 02.09.2014 01:36:57
Tutte le notizie in Ticino del 02/09/2014 - 0 Notizie