Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CANTONE

05/10/2017 - 07:31

Pronto soccorso preso d’assalto: e la tensione è alle stelle

Ben 84.000 pazienti all’anno per le 4 sedi dell’EOC. Aumentano anche gli insulti e le aggressioni al personale. Il medico Rainero Spinelli: «La gente vuole tutto e subito. Noi, messi a dura prova»

tio/20 min
0
0

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare
siska - 6 Ottobre alle 22:46
..e per finire caro dottor Spinelli per carità e per intelligenza non se la prenda con tutto il genere umano formato da pazienti che vogliono tutto e subito. Per fortuna che NON tutti sono da descrivere come lei ha dedotto personalmente. Mettiamo il campanile al centro del villaggio e se siete soli ed in pochi perché qualcuno vuole risparmiare sulle vostre capacità e teste allora opponetevi e fatevi avanti con tutti i mezzi che oggi ci sono per affrontare situazioni precarie. Non si può solo lamentarsi a go go con le tante persone che vengono da voi ma dovete anche non continuamente girarvi dall'altra parte perché avete paura di perdere qualcosa o il posto di lavoro e di conseguenza i soldini a fine mese.
loading
pulp - 6 Ottobre alle 13:26
L'aumento delle "visite" al Pronto Soccorso, sono fra le maggiori poste relative agli aumenti dei costi della salute - ergo sono uno dei "problemi" relativamente all'aumento dei premi della cassa malati. Strano che non ho ancora letto di qualcuno che dice che é colpa di Cassis..... probabilmente tutti gli 84'000 infatti hanno ricevuto un'invito da parte sua per andare al pronto soccorso.
La verità é che ci lamentiamo di tutto. Dell'aumento dei premi, dei tempi di attesa al pronto soccorso, del fatto che il servizio é così o cosà, del response dei medici e delle loro "soluzioni" (ovviamente quando qualche cosa va storto, siamo tutti medici specializzati ed era chiaro che si doveva fare così o cosà). La verità é che se ognuno guardasse bene al proprio orticello, forse ci sarebbe di che risparmiare, di che far diminuire I costi della salute e di che rendere questi punti di primo intervento, davvero efficaci - proprio per coloro che ne hanno davvero bisogno.
loading
Sarà risponde a pulp - 6 Ottobre alle 14:36
L'aumento dei costi non è dovuto alle visite in PS ma alle cure ambulatoriali, in particolare da specialisti probabilmente in sovrannumero e dai numerosi centri diagnostici aperti di recente.
Il lato positivo dei progressi della medicina e degli interventi ambulatoriali sono una riduzione delle degenze, una guarigione più rapida e minore assenza dal lavoro con conseguente risparmio delle assicurazioni di perdita di guadagno, ma maggiori costi a carico delle CM.

Quando sei ricoverato tutti gli esami diagnostici sono compresi nel forfait del costo della camera, quindi lo specialista, quand'è possibile, esegue tutti gli esami necessari ambulatorialmente, ti ricovera in clinica per l'intervento e ti dimette, facendoti ritornare il giorno dopo ladimissione per la visita e gli esami di controllo, naturalmente fatturandoli...
Tenendo conto che se rimani una notte in clinica paghi per due giorni, e e per due notti paghi tre giorni.
siska - 6 Ottobre alle 13:15
Penso che un medico che non si presenta al pronto soccorso dopo 3 sollecitazioni telefoniche da parte dell'infermiera di PS (tra l'altro molto attenta e professionale) che c'é in PS una persona anziana debole e spaventata perché lei medesima si domandava come mai non arriva anche solo un medico bé allora non posso più avere quel rispetto e quella fiducia fondamentale per quanto riguarda il rapporto medico-paziente con i familiari curanti che si fanno un mazzo enorme per fare capire che.........il nome del medico e i nomi degli altri medici assistenti li tengo tutti in memoria e ancora oggi a distanza di anni é come se fosse ieri. Mia madre é ancora malata ma ha ricevuto un sostegno terapeutico da più medici con studio specialistico e non da medici vice primari e primari da nosocomio questo é quanto.
loading
siska - 6 Ottobre alle 13:06
Noto e denoto che vi sono molte persone che non gli é mai capitato di accompagnare una persona cara già piegata dalla vita in fatto di malattie e che sta male non perché non ha pazienza di attendere anche 2 orette come ha detto qualcuno ma perché era piegata dai dolori a dai nervi che si ritiravano dovuto ad una malattia neurologica conclamata ma senza una buona copertura di farmaci perché i medici specialisti non volevano aumentarle un pochino la dose! Dopo si che hanno dovuto aumentare il dosaggio é c'è voluta una settimana di ricovero! Altro che sparare parapanze senza conoscere ettecredo sono poi quelli che dicono sii si deve avere pazienza e rispetto a parole...poi quando gli capiterà di attendere per se stessi o per qualche proprio familiare embé mi sembra già di sentirli e vederli agitati al massimo (quelli che fanno la morale della pazienza ed educazione).
loading
siska risponde a siska - 6 Ottobre alle 13:37
...e dimenticavo soprattutto la morale del risparmio ah ah ah ah ah mi fa proprio ridere questa frase quasi mai messa in pratica proprio da quelli che una volta non risparmiavano sulla salute anzi o ancora oggi, non risparmiano o forse un pochino più di ieri.....in quanto i premi sono saliti anche per colpa di chi???
siska - 5 Ottobre alle 16:45
E poi noi abbiamo pagato, paghiamo fior di fiori di premi cassa malati e hanno ancora il coraggio di essere anche maleducati? Personalmente (e spero per altri tot e tot anni) sono molti anni che non vado dal dottore perché cerco di curarmi da sola i miei disturbi li eccome in quanto "soffro" da una vita di dolori articolari reumatici con occasionali momenti di febbre ma NON sono mai andata né al PS né vado da un medico di famiglia. come diceva mio nonno: più vai dal dottore per cavolate più ti ammalerai!
loading
carica commenti (29)
Potrebbe interessarti anche ... beta
commenti da FACEBOOK
Partecipa sulla pagina ticinonline.ch
carica commenti (92)

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 20:46:52 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Ticino del 17/10/2017 - 30 Notizie