Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CANTONE / BERNA

20/09/2017 - 11:14

Cassis, bandella e aperitivo. E da Bellinzona 26 colpi di cannone

È volata via veloce l’elezione di Ignazio Cassis in Consiglio federale ed è gran festa per i ticinesi in trasferta

CAN
0
0
GALLERY | 3 video | 20 immagini

BERNA - Che è fatta lo si capisce dalla bandella ticinese che suona La riscossa sotto la statua del giuramento di Palazzo federale. Lo si capisce dall’aperitivo al 100% italofono organizzato sulle scale. Così come fuori, sulla piazza, quando alcuni ragazzi intonano Il boccalino.

Il Consiglio federale dopo 18 anni ha ritrovato un membro che «parla, che pensa e che sogna in italiano», per dirla con le parole di Ignazio Cassis a pochi minuti dall’elezione. Il ticinese, provato ed emozionato, non ha tradito il suo sentire soprattutto durante il giuramento. Quando, levando tre dita al cielo, gli è sfuggito un sorriso, nella sala dei passi perduti in molti hanno apprezzato quello che è stato forse un gesto di involontaria trasparenza. Risate ancora quando il neoministro ha omaggiato qualche collega del bouquet di fiori che toccava a lui.

Cassis, poi, è stato assorbito dalla “macchina federale”. I funzionari della Confederazione lo hanno catapultato nell’agenda del suo nuovo mestiere: per un po’ ancora fatta di strette di mano, interviste e incontri. Ma già in queste ore, sarà il turno dei briefing, dell’organizzazione e dei protocolli da studiare.

Nel frattempo, lungo la sala dei passi perduti ci sono anche gli sconfitti, Isabelle Moret e Pierre Maudet che rispondono alle domande che, in cuor loro, non avrebbero voluto sentire. Soprattutto a riguardo del candidato ginevrino, qualcuno è convinto che presto toccherà anche a lui. In fondo, anche Ignazio Cassis ci aveva già provato qualche anno fa.

Ridiscendendo all’ingresso si ritrova il gran chiasso ticinese. Amici, funzionari cantonali, ma soprattutto tanti politici di casa nostra, sindaci, granconsiglieri e consiglieri di Stato. Tutti si mostrano felici, anche se, la mattinata appena trascorsa ha, con tutta probabilità, azzerato le loro chance di coltivare quello che per un politico è il sogno più grande. Una festa così, infatti, non ricapiterà tanto presto.

Aggiornamento alle 12:14 - Da Bellinzona l'elezione del candidato ticinese è stata accolta con 26 colpi di cannone. Alle 12:30 le campane delle chiese suoneranno a festa.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

18 commenti da TIO
siska - 20 Settembre alle 19:58
Ehh ma 26 cannonate ti portano letteralmente fuori....di testa! ah ah ah sono meglio magari i colpi di testa di certuni che linguazzano dopo ma molto prima erano totalmente contro l'area politica del sciur cassis? Gli ipocriti con la panza piena sanno dove si mangia sempre bene e meglio.

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
0 commenti da FACEBOOK
Non è ancora stato inserito nessun commento.

Loggati a Tiolounge per poter essere il primo a commentare questo articolo.
Partecipa sulla pagina ticinonline.ch
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 07:21:06 | 91.208.130.55
Tutte le notizie in Ticino del 20/10/2017 - 3 Notizie