Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

CANTONE

16/09/2015 - 07:22

"Voglio solo la patente della moto, ma in Ticino non ci sono strutture"

Il caso singolare di un centauro: "Dovrò andare in Svizzera interna"

0
0

LUGANO - Avere una vera passione per le due ruote, infischiarsene della patente dell’auto e far valere i propri diritti. Per questi motivi Sebastian A. vuole rendere nota la sua vicenda. «All’età di 18 anni ho effettuato la patente A limitata ai motoveicoli – ci racconta –. Mi è stata giustamente dato il permesso in prova, valido tre anni. In questo tempo è obbligatorio partecipare al famoso corso a due fasi».

E qui casca l’asino: «Questo corso può essere svolto o con la moto o con l’auto, l’una vale l’altra... apparentemente sbandate con una motocicletta o un’automobile è la stessa cosa (ironizza, ndr). Al momento dell’iscrizione scopro però che in Ticino non disponiamo della struttura adeguata per ospitare queste giornate».

E si ritorna ai piedi della scala: «L’unica mia possibilità era a quel punto fare la patente dell’auto ma non mi interessava possederla: io utilizzo la moto tutto l’anno. Sta di fatto che i tre anni sono scaduti, mi hanno ritirato (giustamente) la patente provvisoria e mi sono ritrovato a ripetere tutta la trafila, con i costi che ne derivano (e il conto è salato). A Camorino non sono riuscito a fornirmi informazioni in merito». Cerchiamo allora di contattare la Sezione della Circolazione: «Vi risponderemo nei prossimi giorni». Attendiamo dunque di scoprire se il nostro cantone è attrezzato o meno per ospitare questo particolare corso dedicato solo ai centauri.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

19 commenti da TIO
MAGRAU - 16 Settembre 2015 alle 13:32
MAAAAAAA !!!
Ho come la sensazione che ci sono molti TESTONI super laureati che pur di giustificare il loro stipendio si inventano una marea di regole e regolette senza senso oppure poco applicabili alla realtà.

Spero non siano mangia ramina che vengono con L'ITALO pensiero a scrivere le regole per noi SWISS MADE. ( visti e sentiti e sono assurdi spesso e volentieri ) esempio 1° PVL e PLA ( Pirla Vai Piano - Pira Luganese Automunito 2.0 ) indovinate da quale teiera é arrivato il GENIO ?!!!

Ci sono troppe sovrapposizioni, corsi senza senso perché già impartiti da altri, procedure contorte per raggiugere obiettivi dietro l'angolo, costi spesso proibitivi e esperti che lasciano molto amaro in bocca.

Mi chiedo : Se lo scopo dello stato é quello di ridurre i veicoli - motoveicoli in circolazione, scopo che persegue seguendo molte strade; incentivi mezzi pubblici, tassa parcheggio, meno parcheggi, libera l'auto, martellamento radar, multe di ogni tipo al limite dell''imbarazzo, rilascio del minor numero possibile di licenze di condurre, inasprimento di tutte le regole tanto che prendere un veicolo o un motoveicolo sembra un reato da decapitazione - carcere a vita - a prescindere. ( esistono reati contro il patrimonio o le persone gravissimi puniti d'ufficio alla stregua di un richiamo a un bimbo a confronto )

Che lo dicano apertamente, ogni 02. gennaio su foglio ufficiale espongono il numero massimo di licenze di condurre per quadrimestre o anno concesse. Chi riesce ad ottenerla entro un certo periodo OK gli altri a piedi.

Poi che in Ticino si "sblatera" molto e si combina meno dello "sblaterio" é uno status SIMBOL.

Per info 1996 richiesta ufficiale per importare monopattini elettrici muniti di freno a disco e luci posteriori ed anteriori a sortito ......... UN SECCO NO !!!! su tutta la linea, non era assolutamente possibile targarli neppure come biciclette ed affini. Solo per un uso privato su suolo privato. Oggi li vendono in tutti i negozi di sport e non e si circola sui marciapiedi, mi domando se é tutto in regola.

Bici elettriche 2001 dagli USA telaio come un motorino tipo CIAO con frecce, luci posteriori ed anteriori, freni disco anteriori e posteriori, carica per 120 Km, motore 800W, velocità 50 Km/h fuori tutto, pedalata assistita oppure conversione a controllo accelerazione con manopola tipo moto ha sortito un UN SECCO NO !!!! su tutta la linea, non era assolutamente possibile targarli neppure come biciclette ed affini.

Ora mi aspetto che per le E-bici CINESI con batterie Lipo che se trattate male possono incendiarsi, con telai costruiti al RISPARMIO ci vorrà casco, tuta ecc. mentre si vendono biciclette, rampichini senza l'obbligo del buon vecchio dinamo, oppure luci a Led ecc. ( i led vanno se ci sono le batterie e spesso sono scariche NHeeeee !! ) luci anteriori e posteriori. Quando incontri questi ciclisti di notte sembrano arrivare direttamente dall'aldilà ( fortunati loro che hanno trovato la porta per andare e venire )

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 02:41:45 | 91.208.130.55
Tutte le notizie in Ticino del 24/10/2017 - 0 Notizie