Oggi in Ticino
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

LUGANO

29/03/2012 - 08:34

La proposta: "Demoliamo il Palacongressi"

Se in futuro ci saranno Polo culturale LAC e centro congressuale alberghiero del Campo Marzio, che ce ne faremo del Palazzo dei Congressi? La domanda contenuta in una mozione





LUGANO - Che ce ne faremo del Palacongressi, se fra un po' avremo il Polo culturale LAC e il centro congressuale alberghiero del Campo Marzio? È questa, riassumendo, la domanda contenuta in una mozione firmata dai consiglieri comunali del PLR di Lugano, che affronta il destino del Palazzo dei Congressi in vista dei nuovi grandi progetti in fase di realizzazione, come appunto il polo culturale LAC e centro congressuale alberghiero che sorgerà a Campo Marzio.

"Con queste due realizzazioni - scrivono i firmatari della mozione - la Città avrà due moderni punti di riferimento, complementari e perfino sinergici, l’offerta verrà di molto potenziata e con la nuova prevista ubicazione dello spazio fieristico nel Pian Scairolo si dovrebbe completare l’offerta di poli funzionali della città". Considerazione che ha portato i firmatari della mozione a chiedere che senso ha avere anche il Palazzo dei Congressi. "Nella sua attuale funzione non avrà più ragione di esistere ed oggi incombono su questo stabile importanti e significativi costi di rimodernamento e di manutenzione straordinaria" viene fatto notare.

Il Palazzo dei Congressi fu costruito nel 1967 e per  realizzarlo fu mutilata la Villa Ciani nella parte posteriore ed in particolare le scuderie. Obiettivo dunque dei firmatari è quello di "ridare spazio alla Villa Ciani e al suo Parco", e quindi di modificare il Piano Regolatore per determinare "uno spazio pubblico non edificato atto a rivalutare lo stabile di Villa Ciani nel contesto del Parco e allo scopo di valorizzare le piazze Castello e Indipendenza".

Inoltre si chiede al Municipio di allestire un piano di smobilitazione del Palacongressi, con tempistiche e costi per l’abbattimento dello stabile e la rivalutazione della Villa Ciani attraverso un concorso di idee che riqualifichi l’intera piazza e l’area di Parco circostante.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

ULTIMO COMMENTO
Lucauno - 29 Marzo 2012 alle 16:41
La scelta di allora di costruire il palazzo dei congressi a ridosso di villa Ciani, aveva provocato le ire di molti oppositori, ai quali, con il senno di poi, non si puo’ dar torto.
L’opposizione di allora si ostinava sul mantenimento delle casermette dei pompieri, ovvero le ex scuderie di villa cCani, fatiscenti , obsolete e per niente belle la cui demolizione ha suscitato pochi rimpianti.
La costruzione del palazzo dei congressi ha mutilato il parco Ciani in modo marcato e osceno. Poi il taglio dei platani in Piazza Castello ha contribuito a banalizzare ancor di più questa zona, e in seguito con la costruzione dell’autosilo sotterraneo la bellezza di tutto il quartiere è scomparsa.
Benvenuta l’intenzione di demolire il “Palazzo” dei congressi! Sulla sua area sarei felice di poter vedere restituita al Parco Ciani quella parte che gli è stata tolta, arredata con degli alberi ad alto fusto che rimpiazzerebbero i compianti platani di Piazza Castello, e già che ci siamo, si pensi anche a sistemare in modo armonico anche l’area attigua , quella dell’ Ex Asilo Ciani.

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 25.10.2014 03:27:28
Tutte le notizie in Ticino del 25/10/2014 - 0 Notizie