Oggi in Svizzera
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

BERNA

05/06/2012 - 13:32

I matrimoni forzati verranno perseguiti d'ufficio





BERNA - In futuro, i matrimoni forzati dovrebbero essere perseguiti d'ufficio. È quanto prevede una nuova legge ad hoc approvata oggi dagli Stati per 37 voti senza opposizione. Il dossier ritorna al Nazionale per l'esame delle divergenze.

La nuova legge si applica anche alle coppie omosessuali. Il perseguimento d'ufficio permetterà di alleviare la vittima - spesso una giovane donna - che non sarà più costretta a depositare una denuncia. Chiunque, con minacce o altri mezzi di pressione, obblighi una persona ad unirsi in matrimonio potrà essere punita con una pena fino a cinque anni di carcere.

"Questo giro di vite dovrebbe porre un argine a una pratica criminale che lede la dignità umana", ha dichiarato la consigliera federale Simonetta Sommaruga. La Svizzera, hanno sostenuto vari oratori, non può tollerare questo tipo di unioni che coinvolgono parecchi giovani stranieri che vivono in Svizzera. Sovente, simili unioni vengono contratte all'estero: si approfitta di una vacanza, un soggiorno nel paese d'origine, per sposare una figlia contro la volontà di quest'ultima.

Gli ufficiali dello stato civile dovranno verificare che i fidanzati abbiano dato il loro libero consenso all'unione. Qualora venisse appurato il contrario, il matrimonio verrebbe rifiutato. Inoltre, gli stessi funzionari devono denunciare il fatto alle autorità competenti. Chiunque obblighi mediante minacce o costrizione una persona a contrarre matrimonio può essere punita con una pena di reclusione fino a cinque anni o una multa.

Attualmente, i matrimoni forzati cadono sotto il reato di coazione, con una pena massima di tre anni. In futuro, il perseguimento non sarebbe limitato nel tempo. Ciò significa che i matrimoni contratti prima dell'entrata in vigore della legge potranno essere annullati.

Oltre all'aspetto penale, il Codice civile è stato completato con due infrazioni. Un matrimonio sarà considerato nullo se concluso in violazione delle libera volontà oppure se uno dei due sposi è minorenne.

Contrariamente al Nazionale - e in accordo con la proposta della propria commissione - i "senatori" non vogliono che i tribunali possano decidere il mantenimento di un matrimonio forzato anche quando i coniugi vogliono restare insieme. Ogni matrimonio forzato va annullato, indipendentemente dal contesto, per esempio la presenza di bambini. Una minoranza avrebbe voluto invece prevedere eccezioni, ma al voto l'ha spuntata la versione più intransigente (23 voti a 14).

Stando alle nuove norme, la Svizzera non autorizzerà più matrimoni di persone con meno di 18 anni. Tali unioni non saranno ammesse nemmeno tra residenti stranieri, anche se le leggi del loro paese di origine lo consentono.

&
Ultime
N° lista news:   10 |  25 |  50


Copyright © 1997-2014 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati - IMPRESSUM - SEGNALACI
Last Cache Update: 23.11.2014 10:40:47
Tutte le notizie in Svizzera del 23/11/2014 - 3 Notizie