Oggi in Svizzera
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

BERNA

27/01/2017 - 10:36

Droni e telecamere: «Attenti alle regole prima di riprendere»

Domani si terrà la giornata internazionale della protezione dei dati. La Confederazione sensibilizza sulla problematica della videosorveglianza

0
0

BERNA - Domani si tiene la Giornata internazionale della protezione dei dati. Per l'occasione, la Confederazione intende sensibilizzare la popolazione sulla problematica della videosorveglianza.

Non è necessaria nessuna autorizzazione per utilizzare telecamere sul proprio terreno o azienda, ricorda l'Incaricato federale della protezione dei dati in una nota odierna. «Ma chi riprende persone in modo riconoscibile deve avere un buon motivo e deve attenersi a determinate regole», aggiunge.

Informare prima di riprendere - Le persone devono essere informate della possibilità che siano riprese prima che entrino nell'inquadratura. Inoltre, la telecamera può filmare solo lo stretto necessario e non l'area pubblica o il terreno del vicino. In ogni caso, secondo Mister Dati, si dovrebbe se possibile optare per una soluzione alternativa, che fornisca una protezione efficace senza violare la sfera privata di altre persone.

Se la videosorveglianza è imprescindibile, si dovrebbe per quanto possibile ricorrere a filtri per la privacy e concedere l'accesso alle immagini originali solo in casi di comprovata necessità. «Filmare persone a loro insaputa è contrario alla legge sulla protezione dei dati», ed è quindi necessario usare particolare prudenza anche per l'impiego di droni e dashcam (telecamera da cruscotto).

Qualora le immagini dovessero servire a far luce su un delitto, il materiale video deve essere consegnato alle autorità competenti. Solitamente le immagini devono comunque essere cancellate entro 24-48 ore.

Chi viene filmato senza aver dato il proprio consenso e ritiene che la sua sfera privata sia stata violata, ha il diritto di opporvisi. Mister Dati suggerisce di contattare dapprima il proprietario dell'impianto video e chiedergli che le immagini siano cancellate e che modifichi eventualmente l'angolo di ripresa o la posizione della videocamera. Se il problema non può essere risolto in via bilaterale, gli interessati hanno la possibilità d'intentare un'azione civile.

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare

4 commenti da TIO
BRA'Zio - 28 Gennaio alle 06:24
quindi secondo voi se tutti avessero un paio di droni da far volare, è la stessa cosa che tutti hanno fotocamera e telefonino per fotografare. ecco perché andiam sempre più indietro, con questi ragionamenti di finti intenditori. il cielo deve rimanere libero. vuoi far circolare un drone nel cielo e sulla terra che è di tutti? paga tasse. paga licenza e soprattutto paga corsi e formazione obbligatoria.

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 15:22:04 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Svizzera del 17/10/2017 - 18 Notizie