Oggi in Sport
News
NOTIZIA FLASH 
Trasmissione Live 

FORMULA 1

10/10/2017 - 14:07

«Lo dico senza arroganza: penso che siamo allo stesso livello della Mercedes, se non superiori...»

L'amministratore delegato della scuderia di Maranello Sergio Marchionne: «L'importante è non perdere la fiducia, c'è tempo per rifarsi»

Keystone
0
0

MARANELLO (Italia) - Sergio Marchionne è positivo e non smette di credere in una vittoria della Ferrari nel Mondiale di Formula 1.

L’amministratore delegato del Cavallino si è espresso in merito alle ultime gare deludenti: «Non parlo di sfortuna perché non ci credo, sono cose che succedono a tutti noi specialmente in gara. La cosa importante è non perdere la fiducia che ci ha portato fin qui. Senza fare l'arrogante - continua Marchionne - credo che la Ferrari sia allo stesso livello, se non superiore, alla Mercedes oggi. Anche la Red bull ha fatto passi avanti, ma non credo che vadano a impattare il posizionamento della Ferrari in gara. La stagione della Ferrari in Formula 1 non è persa, c'è ancora tempo per rifarsi. Con tutta la modestia che abbiamo in Ferrari, la macchina ha fatto dei passi avanti enormi».

Regole del blog. Leggere attentamente prima di commentare
Utente non Registrato - Login/Registrati
loading


8 commenti da TIO
Esse - 12 Ottobre alle 00:19
In risposta a MIM
Secondo me, in questo primo anno di nuovo regolamento tecnico a livello di telaio Ferrari è messa meglio della Mercedes: è nettamente più costante nelle prestazioni. Viceversa a livello di motore, dove Mercedes primeggia ancora, sia paragonando le auto ufficiali che i clienti (motore).

Parlando di telaio in Ferrari hanno interpretato bene le nuove regole da subito, presentandosi a inizio anno con l'auto complessivamente migliore. In fase progettuale si sono concertati bene nel capire le nuove gomme e a livello concettuale hanno osato molto, spingendosi al limite (zone grige) del regolamento in più aree, al punto che almeno una loro innovazione tecnica (fondo vettura flessibile) è stata poi espressamente vietata. Non da ultimo hanno capito dove i loro avversasi stavano facendo altrettanto (sospensioni) bloccandoli (intelligentemente) quando ormai per loro era troppo tardi per tornare in dietro del tutto.

Mercedes, dal canto suo ha un organizzazione interna che è seconda solo ad un alveare, questo ha garantito solide basi sulle quali costruire un recupero tecnico impressionante (forse senza precedenti).

le innovazioni tecniche adottate da Ferrari ma vietate poi durante la stagione e la capacità di reazione di Mercedes (e di RedBull-Renault) hanno dato vita ad un campionato equilibrato, al quale finora manca solo un po' di continuità negli scontri diretti in pista.

la prossima stagione credo sarà più complicata per Ferrari in quanto non sono previsti cambi drastici nel regolamento tecnico; di conseguenza sarà probabilmente più difficile presentare innovazioni tecniche straordinarie ..mentre le qualità del collettivo Mercedes sarà sempre li.
Se le rosse vorranno aspirare al titolo 2018 dovranno cercare nuove aree di miglioramento; in primi metterei organizzazione & stabilità del team nonché la motorizzazione.
In sostanza beffare Mercedes in questa stagione sarebbe (stato?) più facile.

Partecipa anche tu alla discussione, leggi tutti i commenti e interagisci con gli altri blogger.
Potrebbe interessarti anche ... beta

Copyright © 1997-2017 Ticinonline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 12:49:20 | 91.208.130.56
Tutte le notizie in Sport del 19/10/2017 - 4 Notizie